Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Di Michele torna sul gol annullato: ”Non volevo credere avesse fischiato fuorigioco. Errore che pesa. Tifosi, aiutateci come a Novara”

Reggina, Di Michele torna sul gol annullato: ”Non volevo credere avesse fischiato fuorigioco. Errore che pesa. Tifosi, aiutateci come a Novara”

dimichele_intervista
L’astinenza da gol era terminata al ventesimo minuto di Reggina Novara, ma David Di Michele si è visto negare la gioia della rete, in uno scontro diretto di

fondamentale impotanza, da un clamoroso abbaglio dell’arbitro Gavillucci di Latina e del suo collaboratore.
Il capitano amaranto, ai microfoni del sito uffficiale della società amaranto, ha espresso tutto il suo rammarico.
“Me ne ero accorto dal campo che non era fuorigioco. Quando ha fischiato pensavo andasse verso centrocampo, invece è rimasto fermo e non volevo crederci. E’ un errore grossolano che ci penalizza. Andare in vantaggio ci avrebbe permesso di avere un’altra partita, purtroppo capitano tante e quasi tutte a noi. Credo che i più dispiaciuti siano proprio l’arbitro e l’assistente, nel dubbio la bandierina non va alzata e in questo caso non c’era neanche il dubbio”.
Fare punti al Piola avrebbe dato prospettive diverse alla Reggina: “Questo errore pesa più degli altri perchè arrivato in uno scontro diretto. Vincere ci avrebbe portato a scavalcarli e a mettere un’altra squadra sotto, pareggiando saremmo rimasti a due punti.  La classe arbitrale deve guardare meglio ciò che accade alla Reggina”.
“Siamo una squadra in crescita. Senza sviste – prosegue Di Michele –  oggi difficilmente parleremmo di una sconfitta e saremmo imbattuti nel 2014. Si vede un atteggiamento diverso. Nei primi venti minuti forse stiamo stati troppo dietro, nel resto della gara però siamo venuti fuori alla grandissima e abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti.  Sabato al Varese mancherà Pavoletti, un’assenza importante per loro, mentre i nostri mister hanno l’imbarazzo della scelta. Giocando con la determinazione che stiamo avendo e la voglia di risalire da quella classifica che non rispecchia il nostro lavoro perderemo poche partite. Non possiamo permetterci di mollare neanche una virgola”.
A Novara si è visto anche un settore ospiti gremito di tifosi amaranto: “Stiamo facendo si che tornino a seguirci, soprattutto in trasferta. Gli stiamo dando delle soddisfazioni a livello di prestazioni e anceh di risultati. Fa piacere che inizino a rivedere lo spirito reggino in questa squadra, con la loro spinta potremo avere più chances di salvarci”.