Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il gol annullato a Novara era regolare. Ecco la prova

Reggina, il gol annullato a Novara era regolare. Ecco la prova

novara_reggina_bis

Ha fatto andare su tutte le furie un pò tutti quelli che gravitano in orbita Reggina la decisione dell’arbitro Gavillucci di Latina e dell’assistente Di Francesco

di

annullare il gol che avrebbe portato gli amaranto in vantaggio nel delicato scontro diretto di Novara, poi perso immeritatamente dalla truppa di Gagliardi e Zanin.
Soprattutto perchè arriva solo una settimana dopo il clamoroso calcio di rigore negato da Abbattista nella sfida con il Trapani per un vistoso “mani” in area di Terlizzi e nell’anno in cui la parata di Andelkovic, al Granillo contro il Palermo con la squalifica del difensore per condotta antisportiva in un primo momento e prima del ricorso rosanero, è  già storia.
Le immagini televisive non chiarivano se Maicon e la palla fossero davanti a Di Michele, facendo risultare in posizione regolare il capitano.  Tuttavia, tracciando una linea parallela a quella del limite dell’area di rigore e che passi per il pallone si nota come l’attaccante, nel momento in cui parte la sfera dalla posizione del brasiliano, è sicuramente dietro con i piedi e ove dovessero risultare le ginocchia apparentemente davanti al limite segnato questo dipenderebbe dalla prospettiva schiacciata dell’inquadratura.
Sarebbe infatti troppa la distanza tra il resto del corpo e il ginocchio destro.    La chiamata, per altro, non risulta impossibile visto il campo visivo completamente sguarnito per il guardalinee e l’azione non certo fulminea.
Errore grave, da matita rossa e che rischia di penalizzare troppo la Reggina nell’economia del campionato.
novara_reggina_bis