Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Trapani, le pagelle di Strill.it

Reggina-Trapani, le pagelle di Strill.it

PIGLIACELLI 7 – Decisivo in almeno tre parate. La Reggina sembra avere trovato sicurezza

tra i pali oltre che un altro protagonista decisivo nell’economia della gare.

 

MAICON 5,5 – Soffre inizialmente Rizzato, ma Pigliacelli lo salva in una circostanza. Meglio nella ripresa.

 

ADEJO 6,5 – Da terzino a centrale. Non perde solidità.

 

IPSA 6 – Si conferma difensore affidabile dopo un girone d’andata con più ombre che luci.

 

BARILLA’ 7 – Ottima prova che riscatta quella non esaltante di Castellamare. Impeccabile e il gol non è che la ciliegina sulla torta di una grande partita.

 

DALL’OGLIO 6 – Personalità, dinamismo e nel primo tempo va vicino al gol. Ci prova anche nella ripresa.

 

STRASSER 6 – Un altro giocatore rispetto all’andata. Se non altro sul piano della grinta e della capacità di attaccare l’avversario. Ottimo schermo per la difesa che centralmente, fino a quando resta in campo, subisce poco o nulla.

 

PAMBOU 6 – Ancora una prestazione che nel complesso può essere ritenuta positiva. Gli serve rapidità d’esecuzione in fase di possesso, la troverà. Ha solo diciott’anni.

 

SBAFFO 5,5 – Parte da esterno offensivo, poi si sposta a centrocampo. Da lui ci si aspetta azioni risolutive come quelle di Castellammare, oggi non arrivano.

 

GERARDI 5,5 – Non è sempre preciso quando si tratta di fermare il pallone e far salire la squadra. Meglio nella ripresa. Terlizzi non è un cliente comodo per nessuno.

 

DI MICHELE 5.5 – Ha voglia. Lo si si capisce da come in talune circostanze ripiega sugli avversari o quando si intestardisce nel tentare la giocata che, suo malgrado, contro il Trapani non gli riesce mai.

 

Subentrati :

DUMITRU 5.5 – La sua capacità di saltare l’uomo trova conferme, ma ha la palla del 2-1 che avrebbe potuto sfruttare meglio.

 

FISCHNALLER 6 – Entra e offre il proprio contributo da esterno del tridente.

 

GAGLIARDI-ZANIN 6 5 – Il Trapani è un cliente assai scomodo per chiunque, essendo reduce da undici risultati utili consecutivi. Difensivamente la Reggina tiene botta e a conti fatti subisce soprattutto tiri dalla distanza o per qualche disattenzione individuale. Non convince la fase offensiva e i tentativi di cambiare le cose a gare in corso sono apprezzabili, ma almeno inizialmente non risolvono la mancanza di pericolosità offensiva della formazione amaranto. Nel finale manca un rigore agli amaranto e pensare che sarebbe potuta anche arrivare una clamorosa vittoria.