Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Verso Trapani-Reggina, attesi almeno settecento sostenitori siciliani

Verso Trapani-Reggina, attesi almeno settecento sostenitori siciliani

esultanzaregginasottolacurvaa

Quando si parla di esodo a Reggio vengono i mente i ventitremila reggini di Perugia, i venticinquemila di Pescara, i ventimila di Torino, i diecimila di

Milano, Roma o  ancora  Perugia.

Oggi però la realtà è ben diversa, non solo per il momento che sta vivendo la squadra amaranto.

Domani al Granillo arriva un Trapani nel momento migliore della sua storia e lo farà con un gran seguito di tifosi, soprattutto per quelle che sono le difficoltà odierne delle trasferte per i tifosi.

Una decina di pullman, diverse auto private invaderanno il Granillo per una cifra di sostenitori che dovrebbe superare nettamente le settecento unità, numeri che in altre epoche sarebbero risultati impercettibili nell’impianto di Viale Galileo Galilei  pieno.

Numeri che domani potrebbero sufficienti per rendere uno stadio a tinte più granata che amaranto, soprattutto sul piano del tifo, considerata la quasi impercettibile differenza di tonalità nei colori sociali e la scelta dei principali gruppi organizzati di sospendere ogni attività da stadio a partire dal 25 gennaio 2014 in segno di protesta contro l’ennesima azione di diffida contro 21 esponenti del tifo locale

Ai quasi quattromila abbonati amaranto, più quelli che si aggiungeranno con la promozione promossa dalla società nella settimana di San Valentino, il compito di far sentire a casa i ragazzi di Gagliardi e Zanin, chiamati per l’ennesima volta a non sbagliare la gara.