Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Juve Stabia – Reggina, le pagelle di Strill.it

Juve Stabia – Reggina, le pagelle di Strill.it

PIGLIACELLI 6,5   Prima parata impegnativa dopo mezz’ora chiudendo il primo palo a un tentativo di Zampanoda sinistra. La sensazione è che sia

sempre sicuro, non potendo nulla suo gol subito.
ADEJO 6.5 – La sensazione abbia ritrovato lo smalto dei giorni migliori diventa sempre più evidente.
LUCIONI 5 – Partita  da oltre 7 in pagella, macchiata da un’ingenuità nata per eccessiva generosità che gli costa l’espulsione e la squalifica per le prossime partite.
IPSA  7  Nel primo tempo si rende protagonista di un prodigioso anticipo scongiurando una conclusione a botta sicura e a porta sguarnita Di Carmine. Lontano parente del difensore che nel girone d’andata rappresentava una delle falle attraverso cui la Reggina imbarcava acqua in difesa.
BARILLA’  5,5   Zampano è una spina nel fianco per la Reggina e l’esterno stabiese agisce dal lato del mancino di Catona che in talune circostanze fatica a contenerlo nel primo tempo. Passo indietro rispetto alle ottime prestazioni, ma era quasi fisiologico.
MAICON 5,5 – Poco esuberante, si nasconde nel gioco e si vede solo nel primo quando dà una mano ad Adejo in fase di copertura.
DALL’OGLIO 6,5 – Prova di grande personalità e di grande sostegno al centrocampo.
STRASSER 6 – Bene quando si tratta di fare schermo, ci si aspetta qualcosa di meglio in fase di possesso.
PAMBOU 6 –  Manca, rispetto alle gare precedenti, il suo pressing sui portatori di palla aversari nel primo tempo. Nella ripresa agisce in un centrocampo a due e nonostante i suoi soli diciott’anni dimostra di avere stoffa.
FISCHNALLER 6- Si infortuna mentre la sua prova stava crescendo in reidmento
DI MICHELE 6  Nel primo tempo gioca pochi palloni, uno rappresenta una buona occasione in piena area di rigore e pur potendo stoppare la sfera decide di calciare di prima  senza essere pericoloso come avrebbe potuto.
Solito grande contributo in pressing, non sempre effettua la scelta giusta nelle giocate, ma nel finale si fa apprezzare per come gestisca il pallone nelle ripartenze che avrebbero potuto regalare il successo alla Reggina.
DUMITRU 6,5 – Buon impatto sulla Reggina. Gioca per lo più largo a sinistra e puntualmente si dimostra in grado di saltare il suo diretto marcatore. Se ritrova il feeling con il dribbling e la velocità che aveva ai tempi delle giovanili può essere un crack.
SBAFFO 7 – Assist in occasione del gol e capacità di essere pericoloso anche sottoporta. Entrata a partita in corsa e dimostra di aver incassato nel modo giusto la scelta di escluderlo ancora dall’undici titolare. Decisivo come Gerardi.
GERARDI 7 – Segna molto più da subentrato che da titolare, può essere solo un caso ma va a segno con un gol da attaccante di razza.
GAGLIARDI-ZANIN 7 – Il voto per come la Reggina è cambiata in senso assoluto dovrebbe essere sempre positivo, ma oggi ci sono anche dati oggettivi relativi alla partita.   I cambi sono figli di una lettura perfetta della partita e dopo aver subito il gol dello svantaggio la squadra gioca come meglio non potrebbe.