Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Verso Cesena-Reggina, Atzori: “Lotteremo fino all’ultimo secondo per la salvezza. Sono vicino ad Acerbi…”

Verso Cesena-Reggina, Atzori: “Lotteremo fino all’ultimo secondo per la salvezza. Sono vicino ad Acerbi…”

Atzori

La Reggina rende visita al Cesena con la necessità di conquistare i tre punti. La sfida metterà di fronte due compagini che, seppur su due livelli opposti, vivono un periodo di forma i cui contorni vanno

perfezionati e, nel caso amaranto, ribaltati. “La settimana che porta alla sfida col Cesena è stata positiva, non è ripetitivo dire che il problema di questi ragazzi non è fisico bensì mentale”, ribadisce Atzori, tecnico della Reggina, in conferenza. “Il Cesena è una buona squadra, hanno validi elementi in tutti i reparti, per la B sono apposto”.

 

Il tecnico non nasconde l’idea di riproporre Strasser nel ruolo di centrale difensivo, come a Brescia: “Lo confermerò, ma sa che l’attenzione lì dev’essere anche superiore rispetto a quella a centrocampo”.

Ci sarà anche Zandrini, che prenderà il posto di Benassi: “Zandrini è stato fuori un mese, ma l’ho visto pronto. Benassi non era nelle migliori condizioni di difendere la porta della Reggina, la società gli ha concesso un permesso”.

Ribadisce concetti chiari alla piazza, il tecnico, che evidenzia come il suo ritorno sia legato alla possibilità concreta di salvarsi : “Sono qui perché credo che la Reggina possa salvarsi, e lotteremo fino all’ultimo affinché questo accada”.

Pensiero finale per Acerbi, alle prese con una nuova battaglia personale: “Rivolgo un caloroso pensiero a Francesco, deve avere la giusta forza per risolvere questo problema”.