Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Padova, le pagelle di Strill.it

Reggina-Padova, le pagelle di Strill.it

Zandrini 6 – A parte una lieve incertezza, su cui recupera, in avvio, non commette sbavature.

Adejo 6 – Poca corsa, ma buon sostegno in fase di contrasto. Buon tackle al 39’ del primo tempo, non soffre nemmeno l’ingresso di Osuji.

Lucioni 5,5 – Al 22’ sbaglia la misura dell’intervento su Melchiorre: costretto al fallo, si becca il giusto giallo che lascerà sguarnita la difesa amaranto contro il Palermo. Nel primo tempo entra un po’ in sofferenza sul dinamismo di Pasquato, che gli ruba spesso il tempo.

Ipsa 5,5 – Difficile inquadrare con effettiva oggettività l’irregolarità del suo intervento, ma in area è sempre meglio non entrare da dietro sul rispettivo avversario. Mezzo voto in più, per il rigore procuratosi che, invece, regala ai suoi la vittoria.

Di Lorenzo 6 – Non demerita, inquadrandosi ancora bene sulla sinistra. Al 26’ del secondo tempo è fondamentale la sua chiusura su Melchiorri, con l’attaccante del Padova che stava andando in porta.

Maicon 5,5 – Si vede che non è al top, e di fatti resta negli spogliatoi all’intervallo. Non ha il solito ritmo di corsa nelle gambe, e in più sbaglia qualche disimpegno pericoloso, come quello che rovina una buona ripartenza al ventisettesimo. Dal 1’st Fischnaller 6 – Molto dinamico, costringe anche Mazzoni agli straordinari.

Rigoni 5,5 – E’ perfettibile la manovra di impostazione della Reggina che, specie nel primo tempo, appare macchinosa. Lui partecipa con alcuni lanci sballati, basta guardare quello al tredicesimo per Di Michele, o quello al ventisettesimo della ripresa , sparato nel vuoto.

De Rose 6,5 – Nel primo tempo è essenziale, recupera un buon quantitativo di palloni vaganti, impedendo al Padova di alleggerire sull’attacco. Cerca anche il tiro, ma difetta o in precisione o in forza. Ma è molto utile alla squadra.

Dall’Oglio 6,5 – A sorpresa, Castori lo piazza sull’out mancino. All’inizio è un po’ impacciato, si vede che spesso rientra verso l’interno, lasciando uno spazio di corsa che però Di Lorenzo non può coprire. Poi si inquadra bene in quel ruolo, conquistando spesso il fondo o, meglio ancora, lo spazio di tiro, e solo per sfortuna non trova un meritato gol. Dal 24’st Sbaffo 6 – E’ il miglior Sbaffo visto a Reggio. Sicuramente in crescita, sia sul piano fisico, che della consapevolezza della propria importanza per gli amaranto.

Di Michele 7 – Si regala una doppietta, il giorno del suo centesimo match con la maglia amaranto. E’ il faro da cui questa Reggina non può prescindere: prima sfrutta una gaffe della difesa biancoscudata, e poi realizza il rigore della rimonta. Tre punti importantissima, la cartolina della vittoria ha il suo sigillo.

Gerardi 5,5 – Un po’ impacciato, cerca di accorciare spesso per prendersi un pallone, ma a volte si incarta. Suo il lancio per Di Michele in occasione del gol del pari. Dal 34’st Cocco – Sv.

Castori 6,5 – Arriva la prima vittoria sulla panchina amaranto. Stupisce tutti con la scelta di Dall’Oglio esterno sinistro, ma all’inizio da quel lato la Reggina è un po’ statica. Poi viene via con maggiore fluidità. Azzeccati gli ingressi di Fischnaller e Sbaffo, cambia un po’ il volto della partita. Adesso urge quella continuità mancata fin qui, per tirarsi fuori dalle secche della classifica.

f.m.