Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Verso Latina-Reggina, amarcord: Sciannimanico firmò l’ultima vittoria amaranto in trasferta

Verso Latina-Reggina, amarcord: Sciannimanico firmò l’ultima vittoria amaranto in trasferta

Nonostante il gemellaggio, la storia sportiva di Latina-Reggina non è molto ampia. Sono solo cinque i precedenti tra le due

squadre, nel Lazio. Una sola la vittoria amaranto, nell’ultimo turno, giocato il lontano 26 settembre 1983. Era la Reggina di mister Tobia che, a fine anno, vinse il campionato, spalancando le porte della Serie C1 alla città. La storia della partita racconta di una sfida tirata, ma condizionata dal fatto che si trattasse solo del secondo match di campionato. Nel primo turno, la Reggina aveva vinto in casa contro l’Ischia per due reti a una, mentre i laziali avevano subito una sonante sconfitta in casa dell’Alcamo (secco 3 a 0). Al vantaggio di Spinella (36’pt), rispose Impagliazzo al nono della ripresa. Un guizzo di Sciannimanico regalò, però, agli amaranto il gol del sorpasso. Definitivo. Era l’anno di una super Reggina, che vinse addirittura le prime otto di campionato (oltre a Ischia e Latina, si inchinarono Paganese, Alcamo, Sorrento, Nocerina, Grumese e Afragolese). A fine campionato, come detto, arrivò la vittoria del Girone D. Questo l’undici amaranto, il giorno della sfida di Latina: Giordano, De Giovanni, Re, Mondello, Lauri, Saviano, Palazzotto, Moccia, Spinella, Sciannimanico, Vittiglio. Allenatore: Tobia.