Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, per Castori emergenza terzini. Sbaffo verso una maglia da titolare?

Reggina, per Castori emergenza terzini. Sbaffo verso una maglia da titolare?

castorifotipresentazione1

Il tempo delle chiacchiere è finito, adesso è il momento di pedalare. L’esonero di Gianluca Atzori mette i calciatori con le spalle al muro, dato che con

l’avvento di Castori sembrano esserci le condizioni per azzerare certi punti interrogativi e scrollarsi di dosso quel complesso di inettitudine che l’allenatore ciociaro aveva contribuito a formare negando certezze ad una squadra che, invece, avrebbe avuto bisogno di costruirle.

Il primo cambiamento riguarderà il modulo. Finisce, almeno inizialmente, in soffitta la difesa a tre e spazio allo schieramento difensivo a quattro, visto inizialmente contro la Juve Stabia, a Trapani e in parte in alcune partite in cui Adejo si allargava nella posizione di terzino destro, con Foglio sul lato opposto, per coprire la spinta di Maicon in proiezione offensiva.

I problemi non mancano per il tecnico marchigiano che dovrà sicuramente rinunciare proprio a Foglio  e al suo sostituto naturale, Contessa.  Inevitabile che un uomo non di ruolo venga adattato nella posizione e, in questo momento, il candidato numero uno è Di Lorenzo che, alla sua terza presenza, andrebbe ad occupare la terza posizione in stagione: difensore centrale, sua mansione naturale,  a Crotone, esterno destro a Modena e adesso probabile terzino sinistro nel 4-3-1-2 provato da Castori in settimana.

Adejo a destra (se Maicon non dovesse recuperare, difficilmente sarà comunque al massimo), Lucioni e Ipsa completeranno il pacchetto difensivo.  In mezzo si va verso la conferma di Dall’Oglio, difficilmente si rinuncerà alla fisicità di Rigoni con Strasser, De Rose e Colucci che potrebbero giocarsi una maglia nel terzetto del settore nevralgico.  Ma è questo il settore dove ci sono i maggiori dubbi.

Sulla trequarti saranno valutate attentamente le condizioni di Sbaffo, che rientra dalla squalifica di sedici mesi.  Il giocatore che è esploso proprio sotto la guida di Castori ad Ascoli, se dovesse essere ritenuto in condizione andrà in campo dall’inizio a supporto delle due punte: Di Michele e uno tra Cocco e Gerardi, con il primo in leggero vantaggio per una maglia da titolare.