Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Modena-Reggina, le parole dei protagonisti. Atzori: ”Nel primo tempo abbiamo giocato solo noi”

Modena-Reggina, le parole dei protagonisti. Atzori: ”Nel primo tempo abbiamo giocato solo noi”

WALTER NOVELLINO (ALLENATORE MODENA)
“Sono contento per la vittoria. Avevo pensato che Atzori. Abbiamo concesso solo sulle palle inattive. Siamo una squadra che sta maturando, le qualità dei

giovani stanno venendo fuori. Abbiamo giocato con intelligenza, a volte ci hanno impedito di costruire perchè loro non avevano niente di perdere. Oggi mancavano diversi giocatori a noi, al di là di questo non l’abbiamo sentite queste mancanze. Rivincite per l’esonero di Reggio? No, sono contento per il Modena. Forse mi sarei meritato più fiducia”.
DANIEL ADEJO (DIFENSORE REGGINA)
“Non dobbiamo pensare alla classifica, altrimenti diventa sempre più dura. La squadra c’è, dobbiamo lavorare. Avevamo preparato bene la partita e non so come sarebbe finita con Fisch in campo.  C’è ancora fiducia nello spogliatoio
GIANLUCA ATZORI (ALLENATORE REGGINA)
“Rimanendo in undici questa partita poteva essere tranquillamente ripresa.  Nel primo tempo abbiamo giocato solo noi. Non pensavo che dopo Empoli tutto fosse cambiato, ma sicuramente le vittorie potevano aiutarci.  Perdere due a zero oggi ci avrebbe dato un’altra percezione della sconfitta, invece perdere con tre gol di scarto dà fastidio, perchè il tris è arrivato quando eravamo tutti avanti non capisco bene a riprendere cosa.  Fischnaller? Ingenuità da parte sua e arbitro troppo severo, perchè la scivolata non era così cattiva. Strasser? E’ un buon giocatore, non è riuscito ancora ad esprimersi per le qualità che ha”.
MASSIMO TAIBI (Responsabile Settore Giovanile Modena ed ex portiere Reggina)
“Non era facile per la Reggina contro un Modena che fa benissimo in casa. Fino a quando c’è stata parità numerica la partita è stata equilibrata. I ricordi di Reggio? Sono ripetitivo, sono i migliori della mia carriera”.
FRANCO IACOPINO (Direttore Generale Modena)
“Il risultato va oltre i meriti di un Modena che pur meritando la vittoria, non ha giocato al punto da vincere 3-0.  La squadra si è espressa al 60%, per merito di una Reggina che ci ha limitato nonostante le pesanti assenze di Di Michele e Cocco. Il centenario? La storia dice che per quarantadue anni ne ho fatto parte, la storia non può cancellarla nessuno”.
Fonte: Radio Touring 104