Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Crotone-Reggina, le parole dei protagonisti. Atzori: ”Il destino ci penalizza. Non mollo”

Crotone-Reggina, le parole dei protagonisti. Atzori: ”Il destino ci penalizza. Non mollo”

GIANLUCA ATZORI (ALLENATORE  REGGINA)

“Non gira, mi dispiace perché la prestazione soprattutto nel primo tempo è stata ottima. Abbiamo giocato a pallone, costruendoci quello che abbiamo

costruito.  Son qui che non mollo, il destino ci mette in difficoltà e non dobbiamo mollare. Non va abbassata la guardia, basta poco. Ai ragazzi posso dire solo che non facciamo gol. Oggi Torromino alla prima palla che ha preso, ha incrociato e l’ha messa imparabile. Nel primo  tempo abbiamo giocato solo noi, hanno battuto un corner e sono andati avanti nella partita. La situazione è quella che è , siamo all’ottava giornata, non perdo la testa e mantengo l’equilibrio. Non mollo, sono qui battagliero”.

SIMONE GIACCHETTA (DIRETTORE DELL’AREA TECNICA REGGINA)

“Nel primo tempo abbiamo offerto una buona prestazione, il giudizio va fatto sul risultato finale e c’è poco da parlare, ma molto da lavorare meglio restando uniti. Solo così si esce dalle difficoltà, non dobbiamo arrendere o demoralizzarci più di quanto è dovuto per questi risultati negativi di inizio stagione. Non pensavamo di partire così e dobbiamo reagire, perché nel nostro dna c’è la voglia di reagire ai problemi rimboccandoci le mani. Le chiacchiere e gli alibi non servono. I gol non arrivano perché si deve fare meglio. La classifica parla chiaro, tutti vengono giudicati per il risultato finale.

MASSIMILIANO BENNASI (PORTIERE REGGINA)

“Hanno fatto due gol fortunosi, dobbiamo fare ancora di più di quello che facciamo, perché evidentemente non basta. Pensiamo già all’Empoli. Invertire la rotta dipende solo da noi, ci serve la scintilla che ci fa cambiare il campionato. Il mister? Lo terrei sempre se fossi il presidente”

FRANCESCO DE ROSE

“Adesso la classifica ci mette davanti al fatto che il nostro prima obiettivo deve essere la salvezza. La squadra è comunque viva e pensiamo alla prossima. Il mister ha un buon rapporto con tutti, ci tiene tutti sul pezzo e fa bene. Dobbiamo migliorare ancora qualcosa, anche se gli episodi continuano a darci contro e non è un alibi, perché ci assumiamo le nostre responsabilità. E’ sicuramente un periodo negativo”

MASSIMO DRAGO (ALLENATORE CROTONE)

“Quest’anno abbiamo ottenuto ciò che ci è stato tolto l’anno scorso. Nei primi venti minuti abbiamo sofferto tanto una buonissima Reggina, che ci ha sorpreso con un cambio di modulo. Abbiamo fatto meglio nella ripresa e do merito a questi ragazzi che continuano a stupirmi. Vederli allenare è per me un grande orgoglio. La Reggina è una buona squadra, allenata da un ottimo tecnico. Oggi ha dimostrato il suo valore, ma deve lavorare come sta facendo, seguendo le indicazioni del tecnico e oggi hanno dimostrato di seguirle”.

Fonte: Radio Touring 104