Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Crotone-Reggina, le pagelle di Strill.it – Il Crotone

Crotone-Reggina, le pagelle di Strill.it – Il Crotone

Gomis 6 – Solo una incertezza nel primo tempo, ma poi fa sue tutte le sfere


che circolano in area.

Del Prete 6,5 – Contiene bene le velleità di Di Michele, e inoltre non
permette ai dirimpettai esterni di entrare con facilità nella trequarti
crotonese.

Ligi 6 – Prima mezz’ora a parte, non manifesta confusione. Anzi, appare anche
puntuale nella misura di alcuni interventi.

Prestia 6,5 – Riscatta al meglio la pessima uscita di Cittadella. Complice
alcune importanti defezioni, si ritrova titolare e limita a dovere le folate
reggine, come quando al quinto del secondo tempo stoppa bene Di Michele, che
stava sgusciando in dribbling.

Mazzotta 6 – Nel primo tempo è un po’ fumoso, e in avvio di ripresa perde
qualche palla che innesca le contro-azioni amaranto, come quando al terzo si fa
soffiare la sfera da Maicon. Dopo il gol gli spazi aumentano e lui si trova a
meraviglia.

Dezi 6 – Primo tempo così così, ma poi la crescita è sensibile, complice il
calo della seconda linea avversaria.

Crisetig 6 – Tanto, tantissimo sacrificio, contro un Dall’Oglio che appare
davvero come unico riferimento del centrocampo avversario. soffre
terribilmente, ma quando Atzori gli toglie l’impiccio, la storia cambia

Cataldi  6 – Nonostante la non perfetta prova dei centrocampisti avversari,
non è sempre puntuale nel trovare gli spazi di gioco.

Bidaoui 5,5 Fa il suo, aiutando il perno centrale nella parte finali delle
azioni offensive, ma risulta spento ed è l’unico rossoblù sotto la sufficienza
– dal 22’st Bernardeschi 6 – Chiamato a sostituire Bidaoui, prende il suo
stesso posto sul rettangolo verde senza commettere infamia, ma nemmeno senza
particolare lode.

Ishak – Gol (regolare?) che sintetizza, questa sera, lo spauracchio degli
avversari, incapaci ci concretizzare: unica occasione capitatagli, e subito
gol. dal 28’st Pettinari SV.

Torromino 7 – Da crotonese, teneva terribilmente al derby. il gol è un
gioiello, l’esultanza la dimostrazione della prima parte della motivazione  dal
32’st De Giorgio SV

Mister Drago 7 – Azzoppato, il suo Crotone graffia la storia, incidendo un
marchio incancellabile dopo 37 anni di attesa: il suo Crotone è sesto, a lui un
inchino e uno svolazzo del cappello piumato.