Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Crotone, le pagelle di Strill.it

Reggina-Crotone, le pagelle di Strill.it

BAIOCCO  6,5 – Sicuro in più occasioni. Ottimo intervento su Pettinari nella ripresa.

ADEJO  6 – Un colosso sulla destra della difesa. Il suo rinnovo può valere al pari di un grande acquisto.
LUCIONI 6 – Guida con personalità una difesa che, esclusa l’ultimissima parte del match, sbanda pochissimo.
IPSA  6 – Non lesina le maniere forti quando non bastano quelle consentite del regolamento.   Si perde Pettinari in una circostanza, ma salva tutto Baiocco.
MAICON  6 – Si attacca prevalentemente dal suo lato, dimostra grandi capacità atletiche ma non ancora la lucidità e la qualità per trovare la giocata risolutiva
COLUCCI  6,5 – Non ancora al top, ma si dimostra comunque  determinato e reattivo sulle palle vaganti, non fa mancare le sue geometrie. Arriverà anche la condizione migliore .
(dal 74 DALL’OGLIO S.V.)
DE ROSE  6.5 – Prezioso in copertura, si fa valere anche come propositore di gioco e  regala a Gerardi un grande assist.
BARILLA’  6–  Ripiega molto più del suo omologo Maicon, facendo, in talune circostanze, diventare a quattro la difesa.  La sua tendenza ad accentararsi, giocando da esterno, indica come gli anni trascorsi in mezzo al campo abbiano un pò snaturo il suo essere uomo di fascia.
CABALLERO 5 –  Non convince in fase di manovra, nel primo tempo avrebbe l’occasione per portare in vantaggio gli amaranto, ma davanti a Gomis non è freddissimo. Appare spaesato.
FISCHNALLER 5,5 – Tanti scatti, qualche buon fallo preso. E’ il momento di trovarlo in fase realizzativa.
(dal 60′ LOUZADA 5,5 – Non brillantissimo, il giovane brasiliano pecca anche in precisione)
GERARDI 6,5 – Due palle giocabili, entrambe in rete. E se la prima viene annullata, la seconda vale.
(60′ COCCO 5,5 – Non c’è ancora la condizione migliore e continua ad apparire piuttosto imballato. A Verona si allenava a parte e si vede).
ATZORI 6,5 – L’identità della squadra, come già emerso contro il Carpi, sembra prendere gradualmente forma. Manca ancora velocità d’esecuzione e forse un pò di qualità in più davanti, a fronte di una fase difensiva che sembra avere meno problemi, sebbene nè gli emiliani, nè il Crotone siano apparsi avversari irresistibili, ma su questo aspetto sarà da valutare quanto abbia inciso l’impatto con gli amaranto.