Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, solo 0-0 con l’Ancona nell’ultima amichevole. Atzori: ”La brillantezza non c’è ancora, ma arriverà al momento giusto”

Reggina, solo 0-0 con l’Ancona nell’ultima amichevole. Atzori: ”La brillantezza non c’è ancora, ma arriverà al momento giusto”

reggina_logo
A Falconara Marittima la Reggina conferma le difficoltà nell’andare a segno.  Le assenze di Di Michele e Gerardi per infortunio pesano e nemmeno l’innesto del nuovo attaccante Cocco le

cose è riuscito a invertire la tendenza di questo primo scorcio di stagione.

Contro l’Ancona, corazzata guidata da Giovanni Cornacchini che disputerà il prossimo campionato di Serie D con in organico elementi del calibro di Biso, Tavares, Degano e l’ex Messina Bondi, arriva un deludente 0-0.
Ad andare più vicino la rete è stato proprio Andrea Cocco, andato in campo nella ripresa, con un palo colpito.
Il risultato nell’ultima uscita del precampionato,dunque, non sorride agli uomini di Atzori che domenica alle 19.45 scenderanno in campo per la prima gara ufficiale della stagione ospitando il Carpi in Coppa Italia.
Il direttore dell’area tecnica amaranto Simone Giacchetta, ai microfoni di Radio Touring ha commentato il match: “Il caldo ha condizionato il gioco, la temperatura era micidiale e si sono avuti ritmi molto bassi dove non è venuto fuori il valore di nessuna delle due squadre. L’impegno è servito per mettere altri novanta minuti nelle gambe.  Il mercato? Dobbiamo dare l’opportunità di giocare a chi con noi ne avrà poco e ci saranno due-tre innesti . Cocco?E’ appena arrivato, è a corto di preparazione e deve lavorare tanto, anche se come tutti quelli entrati nella ripresa ha messo in campo la giusta intraprendenza”.
“A questo punto – afferma il tecnico Gianluca Atzori –  della preparazione non è facile trovare la brillantezza e si è visto come, con la palla al piede, eravamo molto imballati.  Le difficoltà che ci sono in questo momento sono normali, sapevamo che all’8 di agosto non saremmo stati in forma, ma non lo saremo neanche il 10 e neanche il 15.  Potremo esserci vicini nel giorno dell’esordio.  Colucci? Aspetto che lui, come tutti, arrivino al massimo della condizione. Si porta dietro gli strascichi di qualche problema fisico, fino ad ora per fortuna non ha saltato neanche un allenamento. Cocco è indietro di condizione, ma col Verona non si è allenato e oggi si vede che non ha fatto il nostro stesso lavoro, dovrà recuperare”.