Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Brescia, le pagelle di Strill.it

Calcio, Serie B – Reggina-Brescia, le pagelle di Strill.it

di Danilo Santoro –BAIOCCO 6 – Può veramente poco sul goal. Non viene impegnato quasi per nulla.

ADEJO 6 – Forse il migliore del reparto arretrato. Fa buona guardia sulla destra mettendosi in mostra in alcune ottime chiusure.

BERGAMELLI 5,5 – Fa a sportellate con Andrea Caracciolo per tutto il match limitandolo con efficacia.

ELY 5,5 – Soffre e non poco la presenza di Andrea Caracciolo, gli cede centimetri in altezza ma lo soffre anche quando si tratta di allungare.

RIZZATO 5,5 – Difende con grande attenzione ma quando si tratta di proporsi in zona offensiva soffre nel duello con Zambelli.

COLUCCI 5 – Non è il Colucci che ci si aspettava a gennaio. Non incide e in mezzo al campo, nonostante la sua presenza, persiste tanta confusione.

Dall’76 BOMBAGI sv

HETEMAJ 5,5 – Sufficiente quando si tratta di interdire, in fase di impostazione totalmente da rivedere. 

BARILLÀ 5 – Dovrebbe essere l’uomo in più a centrocampo ma non riesce a combinare nulla. Gli inserimenti che contraddistinguono il suo gioco sono completamente assenti.

SARNO 5,5 – Evanescente. Cerca l’uno contro uno ma alla fine non riesce ad incidere.

Dal 60′ CAMPAGNACCI 5 – Mezz’ora per lui in cui però non riesce a mettersi in mostra.

DI MICHELE 5,5 – Ci si aspettava tanto da lui ma non si vede mai. Le sue cavalcate, gli uno contro uno, tutte giocate del suo repertorio che sarebbero potute tornare utili. Doveva essere il trascinatore e anche lui si perde nella confusione generale.

COMI 6 – Abbandona anzitempo il campo per uno scontro con Arcari. Nella mezz’ora sul terreno di gioco lotta come sempre creando qualche apprensione alla difesa bresciana.

Dal 34′ GERARDI 5 – Subentra a Comi e il volto dell’attacco cambia, in peggio. Non riesce a tenere un pallone e non si integra con Di Michele.

PILLON 5,5 – Mette in campo la “formazione tipo” ma in 90′ si tira in porta una sola volta. Sarno non incide, Comi, l’unico che ci mette impegno, esce per infortunio e l’attacco perde mordente. Tre gare al termine, i play out sembrano ormai scontati ma la retrocessione diretta è solo a 4 punti.