Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Bari, le parole dei protagonisti

Calcio, Serie B – Reggina-Bari, le parole dei protagonisti

VINCENZO TORRENTE (Allenatore Bari)
“Il nostro approccio è stato sbagliato. La Reggina ha fatto la gara che ha voluto, soprattutto in ripartenza.  Davanti abbiamo fatto poco movimento nel primo tempo con i tre

attaccanti, nella ripresa la partita l’abbiamo fatta noi, avendo il torto di non sfruttare le occasioni create.  Ai miei rimprovero solo l’approccio. L’assenza di Caputo, il nostro capoacannoniere, si è fatta sentire. Lotteremo fino alla fine, sapevamo di dover soffrire dall’inizio.   Siamo una squadra di giovani, viviamo di alti e bassi.  Sugli spalti il gemellaggio ha regalato una bellissima atmosfera,speriamo di festeggiare insieme qualcosa di importante l’anno prossimo”.
PAOLO BAIOCCO (Portiere Reggina)
“Sono contento per la vittoria, abbiamo mantenuto la giusta concentrazione dimostrando personalità in tutti i reparti. Siamo giovani e qualche sbavatura possiamo averla.  Con la difesa a quattro il portiere ha più protezione, soprattutto sull’esterno, ma alla fine cambia poco.  Il Bari ha sofferto l’approccio. La vittoria ci dà morale”.
BEPI PILLON (Allenatore Reggina)
“Abbiamo sofferto nel secondo tempo, la necessità di fare risultato tira brutti scherzi. Nel primo tempo avremmo potuto chiudere con un margine pi ampio.  Ci attaccavano sull’esterno, soprattutto con gli inserimenti di Defendi, poi ci siamo sistemati con Di Michele a sinistra.  La difesa a quattro può essere la strada giusta e Sarno ha fatto bene soprattutto in fase difensiva.  Se vuole diventare un vero giocatore deve fare entrambi le fasi.   Dobbiamo migliorare, verticalizzare di più.  Le prestazioni arrivano col lavoro, adesso la priorità sono i risultati.    Avevamo la voglia giusta, questo l’ho apprezzato.   A Varese non c’eravamo con la testa.  Il Bari per me è una squadra forte e davanti sanno giocare la palla”.
DAVID DI MICHELE (Allenatore Reggina)
“Il gol è soprattutto merito di Barillà.  Sono venuto a offrire la mia esperienza questi ragazzi, stiamo uscendo fuori strada facendo.  Abbiamo visto un’altra Reggina dopo Varese.   Ora forse con Pillon abbiamo maggiore determinazione e cattiveria. Il Bari ci ha dato spazi e questo ci ha agevolato.  Ci siamo sacrificati tanto e tutti.  Nel secondo tempo si è fatta sentire la stanchezza”.