Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Varese-Reggina, le parole dei protagonisti. Pillon: “Stasera male, adesso otto finali”

Varese-Reggina, le parole dei protagonisti. Pillon: “Stasera male, adesso otto finali”

BEPI PILLON (Allenatore Reggina)
“Stasera male, abbiamo sofferto l’avversaria. Sapevamo della loro pericolosità nel gioco aereo e abbiamo preso gol in quel modo.  Abbiamo proposto poco.  Bisogna voltar pagina. Nella ripresa

non mi è piaciuto l’atteggiamento, non c’è stata reazione neanche dopo il gol subito, poi dopo l’espulsione tutto è stato ancor più difficile. Non bisogna abbattersi, dopo il 3-0 si vede tutto negativo, io vedo che abbiamo fatto sei punti in tre partite e adesso ci attendono otto finali. Dobbiamo reagire e affrontare i problemi che abbiamo. Bisogna stare più attenti. E’ stata una serata no, esaminerò bene tutte quante le cose”.
GIUSEPPE COLUCCI (Centrocampista Reggina)
“Serata negativa sotto tutti i punti di vista, sconfitta meritata. Bisogna rimboccarsi le maniche e ripartire. Oggi abbiamo fatto la tipica partita da non fare, con passaggi sbagliati. Non calcolavamo i rimbalzi e la palla che poteva schizzare. Se non fai un tiro in porta è dura.  Al di là di qualche mio problema fisico che si è riacutizzato nella ripresa, anche la mia è stata una prestazione positiva. Col Bari potrebbe essere vita o morte, in senso buono. Bisogna ripartire col piede giusto già da quando torneremo ad allenarci a Pasqua”.
DAVID DI MICHELE (Centrocampista Reggina)
“Tutto negativo, pure l’arbitro. Ha negato un’ammonizione clamorosa a loro, magari non cambiava nulla, ma sicuramente un difensore ammonito gioca meno tranquillo, come è successo a Bergamelli. Ci siamo un pò persi ad un certo punto, il campo e l’inferiorità numerica non ci hanno aiutato. C’è da preparare e vincere uno scontro diretto adesso. Due vittorie ci hanno portato fuori dalla zona playout, oggi i risultati ti portano di nuovo dentro.  E’ un campionato strano, serve continuità di risultati. Non siamo riusciti a dare continuità come nelle ultime due partite che abbimo vino”.
NINO BARILLA’ (Centrocampista Reggina)
“E’ stata una serata storta, c’era un pò di stanchezza per gli impegni ravvicinati. Fatti dell’andata? E’ acqua passata, è inutile vivere di ricordi.   Adesso c’è da pensare al Bari.  Gli errori sono della squadra, quando sbaglia uno sbagliano tutti. Siamo un gruppo unito e nelle difficoltà sappiamo andare avanti. Sono uscito dal campo a testa alta perchè abbiamo cercato di dare tutto, magari non riuscendoci.  Ci sono due giorni di riposo che ci servono per smaltire le tante partite degli ultimi tempi”.
Fonte Radio Touring 104