Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Verso Varese-Reggina, Pillon: “Serve la testa giusta. La lotta salvezza è una guerra”

Verso Varese-Reggina, Pillon: “Serve la testa giusta. La lotta salvezza è una guerra”

pillon_reggina
Domani sera la Reggina sarà impegnata nel delicato impegno di Varese e dovrà dar seguito al doppio successo ottenuto contro Ascoli e Juve Stabia. Alla vigilia della sfida ha parlato il tecnico

Bepi Pillon:
IMPEGNO “I giocatori vengono da tre partite ogni tre giorni. Oltre alla fatica fisica, c’è anche quella mentale. Il nostro lavoro si è basato sul recupero. Speriamo di arrivare tonici domani, contro una squadra tosta e dobbiamo andare lì con la giusta cattiveria. Se andiamo lì molli facciamo prima a non andare.  Loro la mettono molto sull’agonismo. Chi molla per primo perde, questo è sicuro. Serve la testa giusta”.
IL MOMENTO E LA LOTTA SALVEZZA – Dopo due vittorie l’autostima è cresciuta. Ma ci serve continuità, dobbiamo andare a fare risultato a Varese. Tabelle non ne faccio, penso partita dopo partita proprio perchè conosco questo campionato.  Evitiamo i calcoli e facciamo più punti possibili. E’ un torneo molto equilibrato, a parte le prime tre che hanno fatto il vuoto e quattro-cinque per lottano per i playoff, tutte le altre rischiano di finire nella bagarre salvezza.   E’ una guerra, una mischia furibonda. Alla squadra ho detto che non abbiamo fatto niente, a 51 punti potremo sorridere, solo e soltanto lì.
DUBBI “Barillà, Colucci e Di Michele si sono allenati regolarmente. Domani valuteremo, guarderò tutto e farò le scelte definitive”.
IL MODULO “Vedremo domani, abbiamo provato il 3-5-2 e il 4-4-2. Dipende anche da quali uomini deciderò di schierare”-
PARTENZE – “Sia contro la Juve Stabia, ma anche contro l’Ascoli, abbiamo regalato dieci minuti all’avversario.  Il Varese partirà fortissimo, noi dovremo fare altrettanto.
TETTO INGAGGI IN SERIE B  A 300.000 EURO – “Vista la situazione del paese bisogna darsi una regolata anche nel mondo del calcio, non c’è nulla da dire sulla decisione”.