Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Juve Stabia, le parole dei protagonisti- Pillon: ‘Dobbiamo migliorare’

Reggina-Juve Stabia, le parole dei protagonisti- Pillon: ‘Dobbiamo migliorare’

GIANMARIO COMI (ATTACCANTE REGGINA)
“Sono contento per il gol, finalmente a Reggio vinciamo con un mio gol.  I tre punti ci permettono di fare un passo in avanti.  Ringrazio Dionigi, una persona onesta e che ha sempre creduto in me.    Due vittorie con Pillon? Non è un aso, perchè nel calcio non esiste il caso. Lui ha dimostrato di credere in noi. Chiedo scusa ai miei compagni per il primo tempo, ma avevo la testa fra le nuvole.  Non bisogna mollare mai e io non voglio mollare mai, anche dopo undici gol”.
DARIO BERGAMELLI (DIFENSORE REGGINA)
“Sono felice per la fiducia del mister. Mi ha dato fiducia sin dall’inizio. Abbiamo avuto qualche episodio a nostro favore, ma l’esonero di mister Dionigi ci ha fatto capire il momento.  Abbiamo sempre giocato a tre, giocare a quattro ci ha fatto fare qualche piccolo errorino, ma ci può stare. Sul loro primo gol c’era un fallo su un nostro giocatore. Eravamo molto attaccati a Dionigi. Tra le due gestioni è cambiato poco, Pillon vuole rischiare pochissimo a livello difensivo”.
BEPI PILLON (ALLENATORE REGGINA)
“La vittoria è merito della determinazione dei giocatori, anche dopo essere andati in svantaggio. Siamo passati a quattro perchè ci abbassavamo troppo, i ragazzi sono stati esemplari.  Dobbiamo puntare ad arrivare a quota 50-51 partite, ci aspetta un impegno insidioso contro il Varese, ma ce la giochiamo sena problemi.   Pensiamo una partita per volta, lottiamo su ogni pallone manteniamo la calma.  Abbiamo fatto meglio dopo il gol preso, nel finale c’è stata un pò di paura di vincere. Dobbiamo migliorare sulla manovra, ma in questo poco tempo non era possibile dare una nuova identità alla squadra.   Si deve accorciare di più sui portatori di palla, mi piacerebbe anche giocar meglio.  Ci sono le qualità per esprimersi in modo migliore, forse la giovane età riduce un pò l’autostima nelle giocate.Baiocco? Ad Ascoli ha fatto una grande parata, deve stare sereno e tranquillo”.