Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Cesena, le parole dei protagonsisti. Colucci: ‘Tiriamo fuori i c….”

Calcio, Serie B – Reggina-Cesena, le parole dei protagonsisti. Colucci: ‘Tiriamo fuori i c….”

GIUSEPPE COLUCCI (Centrocampista Reggina)
“Abbiamo sprecato un bonus. 1-0 in casa in uno scontro diretto. E’ un’occasione persa, una serata brutta, forse una delle peggiori. Bisogna avere la forza per ripartire e rialzarsi. L’avevamo preparata bene, poi è successo di tutto. Le cause? Abbiamo preso due gol allucinanti, che in Serie B non si possono prendere. Bisogna farsi tutti un esame di coscienza, è inutile girarci attorno e bisogna tirare fuori i coglioni. La Reggina ha una storia e siamo troppo in basso, domani potremmo essere terzultimi. Facchin? Si può sbagliare tutti, non penso che la colpa sia sua. L’allenatore? Eravamo noi in campo, ero convinto di aver preparato la partita nel migliore dei modi e penso che Dionigi non abbia alcuna responsabilità. I limiti? Mi preoccupa di più l’impatto che non abbiamo avuto su questa partita, conoscendone l’importanza. E arriveranno partite in cui farà caldo per il clima e per la classifica. Oggi abbiamo cancellato quanto fatto di buono a Novara e Livorno. In questo momento ci sono cose positive, sono realista. Tiriamo una linea, ripartiamo, magari sperando che le grandi del campionato si facciano valere contro le piccole domani”.
PIERPAOLO BISOLI (Allenatore Cesena)
“Non era facile, abbiamo fatto un discreto primo tempo, poi nel secondo tempo ho alzato le barricate. I ragazzi hanno lottato su ogni pallone, dimostrando di avere lo spirito giusto. Gli episodi fortunati vanno cercati, in altre partite siamo stati penalizzati. E’ un passo importante verso la nostra salvezza. Peggior difesa? Sono partito con undici gol sul groppone, adesso facciamo qualche gol e altri ne prendiamo. L’importante è farne uno in più degli altri, anche se preferisco lo zero a zero, al tre a tre.  Paura nella Reggina? Faccio fatica a giudicare i miei giocatori, figuriamoci gli altri.  Oggi la Reggina ha avuto un pò di sfortuna, bisogna accettare sconfitte e vittorie con serenità.
DAVID DI MICHELE (Attaccante Reggina)
“Abbiamo fatto tutto noi, loro dopo il nostro gol non erano nelle condizioni di rimontare e li abbiamo agevolati. E’ subentrata tanta paura, quella che non ci serviva e ci ha penalizzato. Non possiamo permetterci neanche un fallo dal limite che significa gol, un calcio d’angolo che diventa deciviso per gli altri. In questo momento paghiamo ogni piccola cosa, occorre trovare la medicina giusta. La partita era stata preparata nei minimi dettagli, ci sono degli errori individuali che poi diventano di squadra. Non dobbiamo puntare il dito contro nessuno. Il gol? L’assenza pesa, sono venuto qui con tanto entusiasmo e non sto dando quello ceh potrei dare.  E’ chiaro che trovarsi al limite con due uomini da saltare non è facile.   Tutti hanno dei limiti, oggi le occasioni le abbiamo avute noi e Campagnolo ha fatto quattro parate, loro non hanno fatto nulla”.