Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Novara-Reggina, le parole dei protagonisti

Calcio, Serie B – Novara-Reggina, le parole dei protagonisti

Fonte: Radio Touring 104

Barillà: “Un punto che ci da molto morale. Loro hanno fatto molto bene nel primo tempo noi nel secondo siamo usciti. Il pareggio è giusto. Una traversa per loro e una per noi. Lottiamo fino alla fine, le partite durano 95′. Con il mister avevamo preparato una partita da esterno arretrato su Gonzales. Con lo svantaggio mi sono alzato e abbiamo creato un po’ di più. Questo pareggio ci tiene attaccati al gruppo della salvezza che è il nostro obiettivo principale”.

Antonazzo: “il mio goal è stata una palla lavorata da Brilla e mi sono trovato al posto giusto al momento giusto. La squadra gioca sempre con il cuore, andiamo spesso in svantaggio e dobbiamo migliorare su questo, ci siamo giocati la partita non meritavamo la sconfitta. Il nuovo schema era stato provato in allenamento e i miglioramenti ci sono stati. Le altre squadre corrono e dobbiamo recuperare punti, nelle prime 9 giornate abbiamo gare difficili e le successive sono scontri diretti. Quando ci si gioca la salvezza si mette un pizzico di agonismo in più. Dedico il gol al gruppo. A Livorno sarà una partitaccia sarà dura  ma dobbiamo provarci”.

Colombo: “Avrei voluto giocare ma non ero al meglio. Ho visto una Reggina con carattere se continua così la salvezza arriverà tranquillamente. Il pareggio ci va un po’ stretto però si deve accettare il verdetto del campo. Quando non chiudi le partite è semper così è una regola non scritta del calcio. Tornare a Novara dopo i play off è stato un mix di emozioni. Eravamo andati vicini al traguardo.” 

Aglietti: “Credo che la Reggina oggi non ha assolutamente meritato il pareggio. C’è stata una sola squadra in campo, fortunata la Reggina a trovare il goal al 92′. Abbiamo creato sei/sette occasioni da goal. Negli ultimi dieci minuti abbiamo sofferto il ritorno della Reggina e hanno trovato il pareggio. Il nostro l’obiettivo è la salvezza, il campionato è difficile, 50 punti possono bastare e dobbiamo raggiungerai il prima possibile. Oggi siamo stati bravi e la Reggina ha le qualità per potersi salvare. Oggi l’arbitro ha scontentato entrambe le squadre, ha arbitrato in modo strano però va bene così.

Dionigi: “Non è sempre e solo carattere e cuore. I primi venti minuti la squadra ha messo in difficoltà il Novara. Poi abbiamo preso goal su calcio piazzato e abbiamo avuto un po’ paura. Abbiamo lasciato troppo l’iniziativa a loro e dopo l’espulsione è cominciata un’altra partita con tante palle goal per noi. Non sono d’accordo con Aglietti, hanno fatto una grandissima partita però se pareggi c’è anche merito dell’avversario. Siamo stati sfortunati a subire il goal su calcio piazzato. Di Michele aveva speso troppo e avevo pensato di impiegarlo a gara in corso. Siamo partiti con un 4-2-3-1 e sono contento dell’approccio. Continuiamo su questa squadra. Dobbiamo andare a fare punti anche a Livorno”.