Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Spezia 1-1, le pagelle di Strill.it

Calcio, Serie B – Reggina-Spezia 1-1, le pagelle di Strill.it

di Danilo Santoro – BAIOCCO 6 – Non viene quasi mai chiamato in causa. Sul goal di Okaka può veramente poco. Per il resto della gara ordinaria amministrazione.

 

ADEJO 5 – Prestazione decisamente da dimenticare quella del centrale reggino. Suo l’errore che spalanca la porta ad Okaka. L’episodio ha certamente condizionato il resto della sua gara sbagliando anche cosa molto semplici.

DI BARI 5,5 – Non una serata felice per la difesa amaranto che balla e non poco. L’assoluta necessità di fare punti si trasforma in una serie di errori difensivi che solo per fortuna non si tramutano in goal avversari.

FREDDI 5,5 – Il migliore dei tre dietro. Fa buona guarda su Okaka prima e Pichlmann dopo senza concedere troppi spazi.

Dall’81’ ELY sv

ANTONAZZO 5,5 – Una prestazione non eccelsa quella del laterale amaranto che comunque, più di una volta, cerca il fondo con successo non riuscendo però a creare pericoli alla retroguardia spezzina.

Dal 60′ D’ALESSANDRO 5,5 – Viene gettato nella mischia per un infortunio ad Antonazzo, soffre molto e una sua sbavatura stava per concedere un contropiede molto pericolo allo Spezia.

HETEMAJ 5,5 – Se lo si chiama a fare il regista questi sono i risultati. Lo sappiamo bene, nelle sue corde manca la dote di impostare ma, troppo spesso, è proprio lui a ritrovarsi con la “patata bollente” in mezzo ai piedi.

COLUCCI 6,5 – Senza dubbio il migliore degli amaranto. Il miglior Colucci della stagione. Corre, lotta come un leone e trova un goal pesantissimo che regala un punto necessario come l’aria

RIZZATO 6 – Il solito lavoratore instancabile, meglio nel secondo tempo quando riesce con più continuità a scodellare palloni pericolosi in area.

DI MICHELE 5 – Dopo Lanciano seconda stecca consecutiva per l’attaccante di Guidonia che palesa una non eccezionale forma fisica. I tanti minuti giocati sinora iniziano a pesare sulle gambe e i risultati sono lampanti.

GERARDI 5,5 – Si impegna molto. Impegna Iacobucci in molte occasioni ma, il goal divorato a porta sguarnita pesa come un macigno sull’economia del match. Sfortunato quando su un tiro da distanza ravvicinata colpisce prima il palo e poi il portiere ospite.

Dal 65′ COMI 5,5 – Entra per dare la scossa ma ciò non si verifica. Lotta e si impegna ma gli manca sempre l’ultimo scatto per metterla dentro.

CAMPAGNACCI 5 – Da rivedere la prestazione del centravanti amaranto. Nel primo tempo inizia benino con un assist interessante per Di Michele. Nella ripresa sembra la controfigura di se stesso. Sbaglia tutto e nelle conclusioni e nelle scelte di gioco.

DIONIGI 5,5 – Le prova davvero tutte ma se la palla non entra cosa può farci? È stato tacciato di troppo difensivismo, ecco 3 punte in campo per cercare di scardinare una delle peggiori difese del torneo. Purtroppo l’importanza della posta in palio si è fatta sentire e la squadra è parsa contratta e, dobbiamo dirlo, molto sfortunata. Sfortuna a parte i punti persi per strada dovranno essere recuperati e per farlo in campi come Novara e Livorno servirà una vera e propria impresa.