Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B: alle 20.45 Reggina-Spezia e Livorno-Crotone

Calcio, Serie B: alle 20.45 Reggina-Spezia e Livorno-Crotone

serieblogo

REGGINA – SPEZIA – Sfida delicatissima per la Reggina che dopo i 4 risultati utili consecutivi sembra aver dilapidato tutto con il pesante 3-1 di sabato

a Lanciano. Una squadra senza cattiveria e poco concentrata ha prestato il fianco ad una compagine, quella abruzzese, carica a molla. La sfida di stasera sarà decisiva anche per il futuro di Dionigi che in caso di sconfitta potrebbe vedere la sua posizione ancora più in bilico. Lo Spezia, reduce dal clamoroso 0-6 col Novara, riparte invece col terzo allenatore della sua stagione, sperando che Cagni riesca dove hanno fallito Serena e Atzori: soddisfare l’esigente patron Volpi.

 

REGGINA: Dionigi pensa a un po di turnover viste le tre partite in una settimana. Gerardi e non Comi dovrebbe affiancare Di Michele in attacco, Freddi dovrebbe sostituire Ely in difesa e almeno uno tra Armellino ed Hetemaj subentrare a centrocampo a Barillà o Bombagi.

SPEZIA: Cagni dovrebbe tornare alla difesa a 4 di Serena ma optare per le due punte senza trequartista, con Di Gennaro quindi ancora fuori. In porta si torna allantico, con Iacobucci al posto di un deludente Guarna. Goian si è allenato con la squadra e dovrebbe tornare titolare.

Probabili formazioni:

Reggina (3-5-2): Baiocco; Adejo, Freddi, Di Bari; Antonazzo, Hetemaj, Colucci, Armellino, Rizzato; Gerardi, Di Michele. All.: Dionigi.

Spezia (4-4-2): Iacobucci; Madonna, Benedetti, Goian, Garofalo; Bovo, Lollo, Musacci, Porcari; Sansovini, Okaka. All.: Cagni.

 

LIVORNO – CROTONE  – Il Livorno, tornato a vincere dopo le due sconfitte consecutive, cerca adesso la continuità che sin qui è mancata dopo la sosta. L’avversario, però, sarà agguerrito: la crescita delle dirette concorrenti e la sconfitta interna con la Ternana hanno reso preoccupante la situazione del Crotone, che ha bisogno di un risultato positivo per tenersi a distanza dalla zona a rischio.

 

LIVORNO: Nicola ha ancora fuori Fiorillo, Luci e Belingheri, ma ha recuperato Bernardini e Siligardi. Questultimo potrà quindi riprendersi il suo posto nel tridente, con Schiattarella arretrato come esterno di centrocampo.

CROTONE: Drago ha perso per squalifica Migliore e De Giorgio, mentre allelenco degli infortunati (Addae, Concetti e Correia) si è aggiunto Torromino. Mentre il terzino sarà sicuramente sostituito da Mazzotta, i dubbi di formazione riguardano quindi lattacco.

Probabili formazioni:

Livorno (3-4-3): Mazzoni; Bernardini, Emerson, Lambrughi; Schiattarella, Gentsoglou, Duncan, Gemiti; Siligardi, Paulinho, Dionisi. All.: Nicola.

Crotone (4-3-3): Caglioni; Del Prete, Abruzzese, Ligi, Mazzotta; Eramo, Crisetig, Maiello; Ciano, Calil, Gabionetta. All.: Drago.