Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B: il Lanciano vince 3-1,Reggina dove sei?

Calcio, Serie B: il Lanciano vince 3-1,Reggina dove sei?

stadiobiondi
di Pasquale De Marte – Vince il Lanciano, la Reggina non ha nulla da dire e può solo inchinarsi a una squadra che gioca a calcio, lo fa con il minimo

budget e rischia di salvarsi grazie al progetto tattico di uno degli allenatori emergenti di questo campionato, Gautieri, che incassa sei punti dal doppio confronto con la formazione dello Stretto.
Crolla l’imbattibilità nel 2013 per gli amaranto, che conquistando cinque punti contro tre squadre in lotta per le parti alte della classifica, avevano creduto di aver già intrapreso la strada giusta per ottenere il minimo obiettivo della salvezza.
In realtà ci sono gare in cui serve qualcosa in più che aspettare l’avversario e ripartire, magari sperando nell’episodio favorevole, soprattutto se si tratta di uno scontro diretto.   Non si possono continuare a evidenziare errori difensivi che è difficile vedere a livelli meno prestigiosi, ma anche rinunciare a priori alla qualità di Vincenzo Sarno.   Che le sue caratteristiche non siano funzionali ad un 3-5-2, che non ha mai convinto fino in fondo, è un concetto ampiamente metabolizzato, ma non ritenerlo meritevole di un posto in panchina è un’idea che si fatica a comprendere, soprattutto se si considera quanto sarebbe potuto servire a partita in corso.
L’infortunio di Lucioni, la mancanza di una vera mezz’ala destra, qualche uomo non al meglio della condizione sono le giustificazioni che vanno date alla rosa e a Dionigi.
Oggi, però, c’è da guardare con preoccupazione alla classifica e a un calendario in salita.
LA PARTITA – C’è la Reggina in campo, non si vede. Mai una verticalizzazione, mai un movimento smarcante, mai un’idea precisa che possa in qualche modo dare un senso alla presenza degli amaranto sul rettagolo verde.
La squadra  sembra disorientata dalla foschia che avvolge il “Biondi”, non gli abruzzesi che fanno la partita.
Fortunata nel non subire un rigore abbastanza netto per una trattenuta su Di Bari, la formazione di Gautieri trova il vantaggio al 18′ approfittando di un clamoroso svarione difensivo degli avversari.  Da una punizione dalla trequarti scaturisce un cross che sembrerebbe innocuo, eppure Fofana si incunea in area e riesce a beffare tutta la retroguardia. Non convince l’uscita poco decisa di Baiocco nella circostanza
Il vantaggio è meritato.  Il Lanciano non fa grandi cose, ma gioca la gara con ordine, a dispetto di una Reggina in vistosa difficoltà in mezzo al campo e incapace di offrire palloni giocabili alle proprie punte.
Tra il primo e il secondo tempo ci sono due opportunità per il raddoppio , prima con Fofana, in una situazione analoga a quella dell primo gol e poi con Volpe, che sfiora la traversa con un tentativo ad incrociare.
REAZIONE – E’ un fulmine a ciel sereno, in pratica, il guizzo di Comi che vale il pari.  Al 61′  Bombagi innesca Rizzato a sinistra che crossa per il centravanti, che anticipa tutti e fa secco Leali.
L’illusione che possa maturare un punto dalla trasferta in Abruzzo, seppur immeritato ma comunque prezioso, dura solo undici minuti perchè tanto basta a Falcinelli, subentrato a Fofana, per riportare avanti i suoi.  Almici effettua un traversone da destra, l’attaccante trova il colpo di testa vincente.
TRIS – Dionigi ci prova nel finale schierando contemporaneamente Comi, Di Michele, Campagnacci e Gerardi.
Con la forza della disperazione gli amaranto riescono a portare una minima pressione alla porta di Leali, ma senza la qualità necessaria per impensierire seriamente gli avversari.
Il Lanciano ha anche la forza per firmare il tris e lo fa con classe. Mammarella, approfitta dell’ennesima colossale ingenuità della difesa che non sale con i tempi giusti, e supera Baiocco con pallonetto magistrale, che rende ancor più amaro il sapore della sconfitta.

 

VIRTUS LANCIANO – REGGINA 3-1, IL TABELLINO

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali, Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Minotti, Paghera (66′ Di Cecco), Volpe; Piccolo, Fofana (78′ Falcone), Plasmati (57′ Falcinelli). A disp.: Casadei, Rosania, D’Aversa, Scrosta. All.: Gautieri

REGGINA (3-5-2): Baiocco; Adejo, Ely, Di Bari; Antonazzo (79′ Campagnacci), Bombagi (77′ Gerardi), Colucci, Barillà (63′ Hetemaj), Rizzato; Di Michele, Comi. A disp.: Facchin, Freddi, D’Alessandro, Armellino. All.: Dionigi ARBITRO: Sign. Tommasi RETI: 19′ Fofana (VL), 62′ Comi (R), 73′ Falcinelli (VL), 90′ Mammarella (VL)

Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa

Marcatori: 19′ Fofana (V.L.), 62′ Comi (R), 73′ Falcinelli (VL), 90′ Mammarella (V.L.)

Ammoniti: Antonazzo (R), Volpe (VL), Almici (VL)