Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Sabato Reggina-Padova. Colomba, Dionigi, Bonazzoli: quanti intrecci!

Sabato Reggina-Padova. Colomba, Dionigi, Bonazzoli: quanti intrecci!

reggina_padova
Reggina-Padova è una partita importante per la classifica di entrambe le squadre, ma al di là della classifica, sabato sarà l’occasione per assistere a tanti intrecci.

C’è il ritorno di Franco Colomba al Granillo.  Il tecnico bolognese con 158 panchine è il recordman di presenze alla guida della formazione amaranto, seguito da Tommaso Maestrelli a 150 e Walter Mazzarri a 117.

Colomba è tornato solo una volta da avversario al Granillo, il 22 sttembre del 2004. In quell’occasione il suo Livorno perse 2-1 con i gol di Bonazzoli, oggi biancoscudato, e Colucci, ancora in amaranto. Il momentaneo pareggio labronico lo siglò Alessandro Lucarelli, futuro capitano reggino.
Il 28 gennaio del 2007 gli amaranto e l’allenatore si affrontarono nuovamente a Cagliari nell’unico altro precedente e anche in quell’occasione la formazione dello Stretto si impose espugnando il Sant’Elia con la doppietta di Luca Vigiani.
Sarà soprattutto Colomba contro Dionigi.   Nel ’96 una tripletta dell’attuale allenatore della Reggina costò la panchina al tecnico emiliano quando era alla guida di una Salernitana superata per 3-0 sullo Stretto dalla squadra allenata da Vincenzo Guerini.
I due si ritrovarono in amaranto nel gennaio del 2001.  Dionigi, tornato a Reggio da neanche due giorni, venne mandato in campo a Parma da Colomba che venne ripagato da due fantastici gol al Parma di Buffon.
Si sfiorò l’impresa, il gol di Cossato fece versare lacrime a entrambi che ripartirono dalla B conquistando un’esaltante promozione insieme.  Non mancarono gli screzi tra i due,quasi fisiologici con calciatori di personalità.
Nel 2002-2003 ancora un’annata insieme per Colomba e Dionigi, stavolta a Napoli. 19 reti e 31 presenze per il bomber e salvezza in Serie B per i partenopei.
La coppia che, invece, ha fatto sognare per un paio di stagioni la Reggina sarà divisa sulle due sponde sabato.  Di Michele da una parte, Bonazzoli dall’altra che per ironia della sorte, per dieci giornate, sono stati sotto la guida del tecnico del Padova insieme per sole dieci giornate  nel 2003-2004.
Proprio l’ex capitano amaranto sta cercando di smaltire uno stiramento per essere della partita.  La gioia di Bergamo, le lacrime di Novara. Momenti storici, conditi sempre dalla sua immancabile griffe arrivata anche su vittorie storiche come quelle di Roma contro Lazio e Roma.
175 presenze e 45 gol in cinque anni e mezzo ne fanno uno dei pezzi di storia della quasi centenaria vita della Reggina.