Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gerardi si presenta: ‘Reggio è una grande piazza, Felice di essere qui’

Reggina, Gerardi si presenta: ‘Reggio è una grande piazza, Felice di essere qui’

gerardi_presentazione

di Danilo Santoro È ancora tempo di presentazioni in casa Reggina, oggi infatti è stata la volta di Federico Gerardi, ultimo arrivato in casa amaranto prelevato dall’Udinese nell’ultimo giorno

di calciomercato. Una scelta senza dubbi quella del possente centravanti amaranto condizionata ampiamente dall’intervento del presidente Foti: “Il Presidente Foti è stato determinante nella mia scelta: ha inciso tanto, mi ha motivato, mi ha colpito la sua voglia feroce di salvare la Reggina, mi ha trasmesso il desiderio di dare tutto per questa maglia. Sono felice, Reggio è una grandissima piazza, la Reggina una squadra ricca di prestigio. Ho giocato in tante squadre in B, questa sarà la sesta ma è certamente la più importante”.

Che sia un centravanti vecchia maniera è fuor di dubbio, il fisico lo testimonia ampiamente ma cosa dovremo aspettarci dal sostituto naturale di Gianmario Comi? “Sono un attaccante forte fisicamente, lo testimoniano i numeri: 190cm per 90 kg. Avrei potuto segnare di più in carriera? Sicuramente, ma sono un attaccante generoso, che ama rendersi utile alla squadra, che apre varchi per i compagni. Poi, francamente, l’unico vero campionato da titolare l’ho fatto con il Portogruaro ed è andata piuttosto bene…”

Giunto a Reggio nella giornata di ieri, l’ex Udinese si è subito messo a disposizione di mister Dionigi, spendendo parole di elogio sia per il tecnico che per il centro sportivo: “Il primo impatto è stato ottimo. Mi ha colpito l’organizzazione del Club, sotto ogni punto di vista. Anche il Centro Sportivo è di grande livello, la squadra è molto competitiva: sono sicuro, riusciremo a salvarci.

Obiettivo? E’ quello di tornare presto nella massima serie e, quest’anno, portare alla salvezza la Reggina. Sto bene, lavorerò duro per trovare presto la migliore condizione. La concorrenza davanti? Non mi preoccupa, dipende solo da me e poi, per le mie caratteristiche posso giocare con tutti i miei compagni. Anche con Comi? Sì, certamente“.

gerardi_presentazione