Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Verona, le parole dei protagonisti

Calcio, Serie B – Reggina-Verona, le parole dei protagonisti

GIANMARIO COMI (Attaccante Reggina)
“Dedico il gol ad Antonio Le Pera, un membro del nostro staff tecnico. Da due settimane non sono al 100%, se stasera ero in campo il merito è suo.  Un gol che vale un risultato meritato, per tutto l’ambiente, per i tifosi che sono venuti a caricarci. E’ quasi un risultato che ci va stretto. Cerco di dare sempre il 100%, lotto su ogni palla perchè queste sono le mie caratteristiche.  Il gol nasce da un’azione da provata in allenamento.  Di Michele? Lo conoscevo già dai tempi del Torino, mi allenavo con loro.  Il punto di stasera vale tanto contro una grandissima squadra, ma forse abbiamo qualche rimpianto.
DAVIDE DIONIGI (Allenatore Reggina)
“Nel primo tempo non abbiamo avuto intensità, nella ripresa è cambiato il nostro modo di giocare anche perchè le gambe si sono sciolte maggiormente, ricordando che stiamo avendo lavorando molto con i carichi. Dobbiamo migliorare sugli inserimenti dei centrocampisti perchè dobbiamo trovare altri gol, tenuto conto che Di Michele ha qualità per venire fuori area  e il solo centravanti non può bastare, lì devono abbiamo bisogno di altri uomini che vadano dentro. Colucci e Di Michele non sono ancora al massimo, ma la loro presenza aiuta i giovani a stare più tranquilli in alcune fasi della gara. Il gol di Cacia? Ha fatto gol con un movimento che lui ha. Gerardi? E’ un’alternativa, quando recupererà la condizione sarà l’alter ego di Comi”.
DAVID DI MICHELLE (Attaccante Reggina)
” Non ho provato il pallonetto dopo quella giocata, ma è stato un rimpallo con il loro difensore più alto. Io ho tirato di punta, ma lui è stato bravo.  Sono stato molto sfortunato questa sera, perchè nel primo tempo ha fatto una grande parata il portiere. Abbiamo visto una grande reazione della squadra, che è giovane e può crescere tanto. Non dobbiamo farci frenare dalla paura psicologica e anche oggi c’è stata una fase in cui c’è stata, ma siamo riusciti a superarla”.
ANDREA MANDORLINI (Allenatore Verona)
” Primo tempo positivo per noi, poi siamo calaati. Abbiamo rischiato molto nella ripresa, abbiamo avuto poco equilibrio anche se molto  è dipeso dai meriti della Reggina. Era un campo difficile, siamo contenti per il risultato. Cacia? E’ un giocatore importante, da ex sentiva molto questa partita.  Per la promozione ce la giocheremo fino alla fine.  Playoff? Magari non si facessero, noi proveremo a vincere più partite possibili. La Reggina? Bene Di Michele che ha grandi qualità, bravo Comi che è figlio di un mio amico”.