Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Dionigi: ‘Col Verona ci serve una grande prestazione’

Reggina, Dionigi: ‘Col Verona ci serve una grande prestazione’

dionigi_20121
“Pensiamo a fare risultato con una grande prestazione. Dobbiamo insistere sul fatto che dovremo fare una partita accorta e colpire quando ci concederanno qualcosa. Loro sono

votati alla fase offensiva, partono con i terzini e gli interni, le due punte sono sempre nella matà campo avversaria”.
La vede così Davide Dionigi la sfida che gli amaranto giocheranno domani sera contro il Verona.
Cambieremo poco rispetto a Vercelli – rivela il tecnico –  e resteranno almeno otto-nove undicesimi della formazione titolare per dare continuità al nostro progetto tecnico”.
SCELTE PASSATE – “Abbiamo schierato due attaccanti veloci in Piemonte per attaccare la profondità contro due difensori molto statici.   I nuovi innesti ci danno una migliore gestione della palla e la capacità di dettare i tempi alla squadra”.
DIFFICOLTA OFFENSIVE’“Siamo il peggior attacco del campionato, la maggior parte dei gol sono venuti da calcio piazzato ma penso che molto dipende dall’aver sbagliato tanto. Sono poche le gare in cui non abbiamo creato nulla. Non è una questione di modulo, perchè giocando così mi aspetto tanti gol dai centrocampisti e dagli esterni.  Sabato scorso Comi è stato fuori per scelta tattica, i gol di Ceravolo saranno rimpiazzati da quelli di Di Michele. Stiamo provando varie soluzioni per il Verona, vedremo anche quali difensori recupereranno e poi sceglieremo. Loro saranno costretti a vincere, dobbiamo essere bravi a leggere nel modo migliore la gestione della gara”.
DIFESA – “Il sostituto di Lucioni? Stava facendo molto bene, Di Bari è entrato bene a Vercelli e penso possa essere lui”.
IL VERONA “Hanno una grande rosa, chi ha la qualità è giusto che la usino nel modo migliore attaccando gli avversari con veemenza”.
IL MODULO – “C‘è la tendenza in tutta la categoria a giocare a tre a metà campo, la stessa Ternana è partita con il 3-4-3 e ha poi scelto il 3-5-2. Abbiamo cambiato il sistema di gioco perchè, pur giocando ottime partite, sono arrivati pochi risultati.   Avendo Colucci o Bombagi avanti dalla difesa e con due interni che hanno capacità di inserimento potremo riuscire a far male anche con il 3-5-2, ma è chiaro che ci servono gli uomini giusti e vediamo se queste ultime ore di mercato ci regalerà qualcosa”.
DI MICHELE – “Può giocare da centravanti, ma è vero che in carriera si è espresso meglio con uno a fianco che gli crea gli spazi”.
FERRON – “Quella partita ce la ricordiamo tutti. Dopo il gol di Cossato mi capitò quell’occasione, lui fece quel grande intervento. E’ andata così, dobbiamo pensare che quella di domani, oltre ad essere una gara molto sentita adi tifosi, rappresenta una partita importante per il nostro attuale campionato”.