Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Dionigi: “Con la società un confronto sul mercato”

Reggina, Dionigi: “Con la società un confronto sul mercato”

Archiviate le feste natalizie si torna a lavoro al Sant’Agata dove, mister Dionigi ed i suoi si stanno preparando per la sfida alla Pro Vercelli di giorno 26

. Non solo calcio giocato però, anche il mercato assume un ruolo fondamentale in questo periodo, ed anche su questo si è soffermato il mister nella conferenza stampa odierna. 

Queste le sue parole.

“La pausa è stata utile a rilassarci e caricarci. E’ stato un momento di riflessione, per tutti. Ho avuto un confronto con la società in merito alle operazioni che potrebbero rafforzare la nostra squadra: vedremo nei prossimi giorni”

“Ceravolo? E’ andato ad ascoltare la proposta di un’altra società, presto avremo notizie. Ci tengo però a fare una riflessione pubblica: Fabio si è sempre comportato in maniera esemplare, con me e con il gruppo. E’ stato leale e disponibile, merita un complimento. Spero si trovi una soluzione utile per tutti, per il ragazzo che ha un contratto in scadenza e per la società che non può perdere un proprio patrimonio”

“Il ruolo di Louzada e Maicon in questa Reggina? Con la società ho parlato anche dei due brasiliani, ribanendo la mia fiducia nei loro confronti, tangibile anche nei fatti concreti. Louzada, per esempio, l’ho mandato in campo in una delle gare più importanti dell’anno: in trasferta a Verona. Maicon sta rientrando ed ha grandi potenzialità, vedremo che spazio potranno avere anche in relazione al mercato che effettuerà la Reggina ma fanno assolutamente parte del nostro progetto”

“Qual è la linea guida per il nostro mercato? Ciò che ho detto, alla società ed ai ragazzi, è che sposare la Reggina non vuol dire soltanto indossare la maglia amaranto ma mettere questa squadra davanti a tutto. Chi resta qui dev’essere pronto a lottare, deve credere pienamente in ciò che facciamo. Chi vuole giocare di più o provare nuove esperienze professionali è libero di andare…”

“Il programma durante la sosta? I primi giorni saranno dedicati ad un duro lavoro fisico, organizzeremo due amichevoli: una con il Sion il 18 gennaio, un’altra ancora da definire. Ho ritrovato la squadra molto bene. Seria, concentrata, hanno capito il momento. Il bilancio fino ad oggi è piuttosto positivo. Abbiamo fatto 25 punti, 3 in meno dello Spezia che ha speso 10 milioni di euro, li stessi della Ternana di cui si dice un gran bene. Nonostante tutte le difficoltà: dalla gioventù alla scarsa abitudine alla categoria di tanti elementi, giusto per fare alcuni esempi”.