Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Grosseto-Reggina, le parole dei protagonisti

Calcio, Serie B – Grosseto-Reggina, le parole dei protagonisti

Fonte: Radio Touring 104

Giacchetta: Tre punti importanti in un momento difficile è stata una vera sofferenza, due squadre agguerrirete vista la posizione di classifica, siamo riusciti a resistere senza subire gol ed a farlo al momento giusto. In serie B è fondamentale non prendere gol, abbiamo subito la loro voglia ma abbiamo tenuto bene. Nel secondo tempo é cambiata la gara con un’aggressività maggiore. È una vittoria pesante e adesso é necessario dare continuità dalla gara contro il Vicenza. Sul finale solo contestazione di rabbia, capisco i tifosi del Grosseto, anche noi soffriamo come loro”.

Lucioni: “Affrontiamo tutti per vincere. Oggi è stata una partita di cuore da parte di tutti, ci siamo presi quello che ci meritiamo. Sforzini è davvero forte ma abbiamo messo tutto noi stessi per arrivare a questo fondamentale risultato. All’inizio eravamo un po’ bloccati ma poi girando il palloni abbiamo preso fiducia”.

Foti: “Sono abituato alle contestazioni è stato un primo tempo non all’altezza nel secondo siamo riusciti a conquistare un risultato fondamentale. Portiamo questo risultato a casa e ci permette di festeggiare con più serenità questo Natale dal 26 al 30 due gare importanti nelle quali si deve dare continuità“.

Rizzato: “sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, nel secondo tempo abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo trovato un gol in una sfida giocata sul filo di lana. Quando si affrontano queste gare la tensione è altissima ed il bel gioco viene messo da parte. Comunque non abbiamo fatto nulla, fra tre giorni abbiamo una gara fondamentale e c’è bisogno di continuità”.

Comi: “una bella ripresa, abbiamo avuto qualche difficoltà però siamo riusciti a tenere botta, ci godiamo questa vittoria giunta contro una diretta concorrente ma da domani si lavora per queste due gare. Sono contento per il gol, il merito è di tutti. Il primo tempo era condizionato dalla paura di non prenderle”.

Dionigi: “Abbiamo preparato una partita accorta. Siamo stati fortunati a non prendere gol anche se non hanno creato molto. Una gara intelligente, abbiamo messo tutto e la fortuna per una volta ci ha sorriso. La tensione è normale, la gara con il cittadella ha sicuramente caricato la settimana ma il risultato era bugiardo, la squadra si è espressa sempre abbastanza bene. Il mio futuro? Per me è un dono già essere qui, allenare una squadra di serie B è stupendo ma sono abituato a sentire queste voci. Il sistema di gioco stavolta mi ha soddisfatto, non è detto che lo useremo sempre ma bisogna fare di necessità virtù. Da domani subito a capofitto per preparare al meglio le prossime gare”.