Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / San Siro, dove Dionigi faceva gol per… il Real Madrid

San Siro, dove Dionigi faceva gol per… il Real Madrid

inter-reggina-dionigi
Sarà la prima volta da allenatore per Davide Dionigi a San Siro, non la prima in assoluto. Da giovane promessa del calcio italiano era nelle grazie di Capello e ha fatto parte di un Milan

stellare.

Ma la carriera sul campo del giovane tecnico emiliano ha avuto pagine importanti soprattutto con la maglia della Reggina, una delle quali è storica ed ha avuto come teatro proprio “La Scala del Calcio”
10 febbraio 2001, c’è l’Inter ad ospitare gli amaranto.   Gli uomini di Colomba giocano una partita fantastica, mettendo alle corde i neroazzurri.
Oshadogan fa gol da distanza siderale su punizione. Era di seconda, l’arbitro annulla.
Dieci minuti dopo gli ospiti capitalizzano comunque l’assoluto dominio del campo: cross di Morabito da sinistra e torsione incredibile di Dionigi che con una vera e propria frustata fa secco Frey di testa.
“… e stavolta il gol è buono” per l’imparziale Massimo Marianella, telecronista di Tele+,  fu quasi una liberazione il vantaggio reggino, una sorta di compimento della  legge degli dei del calcio per quanto visto sul campo.
“..quello di prima era un gollazzo, questo è un supergollazzo” incalzò un entusiasta Josè Altafini, seconda voce della telecronaca del match.
Dai bianchi dello Stretto ai blancos di Spagna il passo fu breve per  l’ex calciatore italobrasiliano: “ma quella squadra con la maglia bianca è, per caso, il Real Madrid?”.
Ci pensò l’arbitro Serena a salvare l’Inter inventandosi un rigore inesistente trasformato dall’implacabile Bobo Vieri.  L’episodio mise a tacere i quasi diecimila tifosi amaranto presenti nel settore ospiti.
E stasera la Reggina tornerà a vestirsi di bianco al ‘Meazza”, ma con avversari, atmosfera e motivazioni totalmente diverse.