Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, C.Italia – Chievo-Reggina, le parole dei protagonisti

Calcio, C.Italia – Chievo-Reggina, le parole dei protagonisti

Davide Dionigi (allenatore Reggina)

“Abbiamo giocato molto bene nella prima porta, la nostra manovra era buona e arrivavamo con regolarità al cross. C’era tanta differenza nei valori in campo, penso che questi ragazzi, molti dei quali provenienti dalla Serie C, abbiano offerto una buona prestazione.

Quando il Chievo ha spinto s’è vista la forbice tra le due squadre. Giochiamo spesso bene, ma non raccogliamo tanto. Dall’inizio dell’anno basiamo il nostro lavoro sulla qualità del gioco e continueremo su questa strada, sperando di avere maggiore fortuna in futuro. Freddi e Rizzato dopo l’infortunio stanno meglio di Campagnacci, che però è anche lui sulla via della ripresa, il suo problema è principalmente mentale. Siamo una squadra di giovani che devono sempre essere stimolati. Ci aspetta la gara contro il Crotone, una tappa importante che affronteremo convinti dei nostri mezzi”.

Eugenio Corini (allenatore Chievo)

“Sono soddisfatto nonostante la sconfitta, non meritavamo di uscire. Abbiamo avuto quattro-cinque palle gol, subendo il gol partita su palla inattiva. Il rigore? Dalla panchina sembrava ci fosse, ma se è stato deciso diversamente lo accettiamo. Adesso pensiamo alla salvezza”.