Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B: Sassuolo-Reggina, le pagelle di Strill.it

Calcio, Serie B: Sassuolo-Reggina, le pagelle di Strill.it

di Danilo Santoro  – BAIOCCO 5,5 – Può fare poco o niente sulle reti dei giocatori del Sassuolo che, in più di un’occasione lo graziano. Tuttavia si fa trovare pronto quando è chiamato in causa con dei buoni interventi.

ADEJO 5,5 – Il migliore dei peggiori. Giornata nera per la difesa amaranto che si vede scappare uomini in maglia nero verde da tutte le parti. Adejo non è esente da colpe ma, fra i tre del reparto arretrato, si mette in mostra per qualche ottima chiusura su Boakye anche se ci sono sue responsabilità su alcuni gol.

LUCIONI 5 – Vince il ballottaggio con Freddi per la maglia da centrale e incappa in una giornata no. La difesa tutta soffre oltremisura gli inserimenti degli avanti emiliani e anche lui non riesce ad arginare Boakye, Pavoletti e co concedendo loro palle gol a volontà.

DI BARI 5 – Vedi sopra. Completa il terzetto difensivo e come gli altri è da rimandare. Troppo bassi sul palleggio nero verdi e troppo alti sugli inserimenti che portano spesso e volentieri all’uno contro uno con Baiocco.

BARILLÁ 6 – Si impegna come sempre ma non è la giornata buona. Cerca di proporsi in avanti ma quando si tratta di difendere viene sorpreso dagli inserimenti dei centrocampisti e, nella sfida contro Laverone non sempre riesce ad avere la meglio.

ARMELLINO 5,5 – Se la difesa balla anche il centrocampo ha la sua parte di colpa. Parte bene come il resto della squadra recuperando palloni e mettendo tanta sostanza. Nel secondo tempo si smarrisce.

HETEMAJ 5,5 – Come il compagno di reparto lotta e corre come richiede mister Diongi ma, i velocissimi avanti di casa mettono a dura prova le caratteristiche non proprio da corridore del centrocampista finlandese.

MELARA 5,5 – Sta bene dal punto di vista fisico e si vede. Cerca più di una volta qualche buon affondo ma, soffre troppo in fase difensiva gli inserimenti degli esterni del Sassuolo. Su una sua chiusura errata arriva il primo gol di Boakye.

Dal 61′ RIZZO 5,5 – Subentra a Melara facendo cambiare modulo a mister Dionigi. Non è lo stesso Rizzo di qualche stagione fa e si vede. Corre, si impegna ma non incide.

SARNO 6 – Il migliore dei suoi. Sembra ispirato il fantasista amaranto che mette in seria difficoltà la difesa di casa con i suoi affondi. Sua la palla per il gol amaranto ma, oltre quella, tante belle giocate che però senza finalizzazione lasciano il tempo che trovano.

CERAVOLO 6 – Torna al gol mettendo a segno la rete del momentaneo 1-1. Recupera tanti palloni e mette in difficoltà la difesa emiliana ma, troppe volte si “innamora” del pallone e non serve i compagni meglio piazzati di lui. Nel complesso non dispiace.

Dal 73′ FISCHNALLER sv

COMI 5,5 – Lotta come un leone. Ha tanto cuore ma se la difesa di casa è la migliore del campionato ci sarà un motivo. Fermato sullo 0-0 per un fuorigioco che non c’era, propizia il pareggio di Ceravolo.

Dall’82 VIOLA sv

DIONIGI 5,5 – Una Reggina bella a metà. Un primo tempo spavaldo per gli amaranto che mettono in seria difficoltà la retroguardia meno battuta del torneo. Tante belle giocate ma, come sempre, poca concretezza sotto porta. Nel secondo tempo un’altra Reggina. Bassa, senza mordente. Subisce troppo gli inserimenti micidiali dei ragazzi di mister Di Francesco che non dilagano per puro caso. Ogni verticalizzazione di Missiroli portava Boakye o Pavoletti a tu per tu con Baiocco con facilità irrisoria. Di buono c’è sicuramente un primo tempo discreto ed è proprio da qui che si deve ripartire.