Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Bari-Reggina, le pagelle di Strill.it

Calcio, Serie B – Bari-Reggina, le pagelle di Strill.it

BAIOCCO  6,5 Dopo ventidue minuti viene chiamato in causa da Sciaudone e respinge in modo efficace una conclusione violenta, buona uscita bassa su Caputo lanciato a rete. Nella ripresa è sicuro su un tentativo dal limite di Borghese e vola a togliere dalla porta una conclusione dalla distanza di Romizi.

LUCIONI  6 – Gioca con ordine e tiene botta nella primissima parte della gara dove le difficoltà arrivano prevalentemente dalla corsia sinistra del Bari con Fedato.

ELY 6 – Spesso si trova in mezzo agli scambi rapidi dei baresi e non fa una bella figura anche per demeriti non suoi.  Bravo nelle altre circostanze.

BERGAMELLI  6 – Forse soffre più degli altri la mancanza di automatismi dell’inedito pacchetto arretrato soprattutto quando c’è da salire in linea con gli altri due, nonostante questo offre a pieno il suo contributo.

MELARA 7  – In fase offensiva ingaggia un duello con Polenta, che dopo qualche minuto fa molta fatica ad arginare gli allunghi dell’esterno reggino. In progressione è imprendibile per gli avversari della serata, riuscisse a trovare un pizzico di lucidità in più nelle giocate diventerebbe devastante.

HETEMAJ   6 –  Un giallo arrivato quasi subito rischia di condizionarlo, ma riesce a domare il suo istinto di mastino della linea mediana. Prova di discreta quantità.

ARMELLINO 6 Ammonito dopo pochi minuti, è costretto a gestire, come il compagno di reparto, il furore agonistico per quasi tutta la gara. Ha il merito di innescare l’azione del gol. (dal 74’ CASTIGLIA S.V)

DI BARI 6 –   Ancora una volta adattato a sinistra per l’emergenza nel settore. In capo ha il piglio giusto, cerca l’ uno contro uno e a volte riesce anche a vincerlo e per chi non è del ruolo non è poco.

SARNO 6,5 – Trova lo spazio per provare le sue giocate in poche circostanze: in una impegna Lamanna dalla distanza, nell’altra manda in porta Ceravolo.

CERAVOLO 6 Cerca la porta  senza fortuna su calcio piazzato e prova a far valere la sua velocità in contropiede, sacrificandosi anche in fase di copertura . Prende parte all’azione del gol sfruttando l’assist di Sarno e trovando la parata del portiere, sulla cui respinta arriva il gol decisivo.  (dall’81’ FISCHNALLER S..V)

 

COMI 7 – Duella in maniera generosa con clienti assai scomodi come Dos Santos e Borghese, assai difficili da affrontare sul piano fisico. Nella ripresa l’unica palla giocabile e la fa valere tre punti. (dal 91’ FREDDI)

DIONIGI 6,5 – Individuato l’assetto definitivo della squadra, la cosa di cui gli si deve dare maggiormente merito è lo spirito che si vede nella squadra, fatta di calciatori che dimostrano attaccamento nei confronti della maglia amaranto.  E se, per una volta, anche gli episodi non sono sfavorevoli come lo sono stati fino ad ora, è anche possibile vincere in trasferta. Contro la Ternana un nuovo banco di prova, senza Hetemaj e Comi, diffidati ed ammoniti a Bari, bisognerà individuare nuove soluzioni.