Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Ascoli, le parole dei protagonisti

Calcio, Serie B – Reggina-Ascoli, le parole dei protagonisti

Davide Dionigi (Allenatore Reggina): “I fischi alle sostituzioni? Sono una persona che vuole il bene della Reggina, la mia testa è molto cocciuta.  Mi danno fastidio certe illazioni, ogni cambio di modulo dà adito ad altre illazioni. Col 4-3-1-2 scelto da loro mi serviva un mediano basso.  Oggi con tante palle gol il 2-0 è stretto per noi,  considerando che in nove partite abbiamo preso sei pali.   Siamo stati perfetti oggi, non abbiamo subito niente.  Barillà? E’ stato molto bravo, tatticamente intelligente e non ha sbagliato nulla.    Sarno doveva applicarsi su Loviso in copertura, gli ho detto che l’avrei tolto dopo dieci minuti se non lo avesse fatto. Ci aspetta un’altra partita difficilissima, la Juve Stabia avvrà due squalificati, ma ha anche un bravo mister e un campo caldo. Andiamo a giocarcela”.
Fabio Ceravolo (attaccante Reggina): “Poteva finire 3 o 4-0 per noi, siamo stati poco cinici, dobbiamo lavorare su questo aspetto. Dobbiamo partire a mille per nostre caratteristiche in ogni partita, con Sarno riusciamo a trovare più spazi, essendo più difficile per gli altri marcare tre attaccanti. Il mister ha scelto nel modo giusto. La partita è stata vinta anche in mezzo al campo con Armellino e Hetemaj”.
Vicenzo Sarno (attaccante Reggina): “Dedico il gol ai miei due bambini. Martedì dobbiamo dare continuità a questo risultato. Oggi il mister mi aveva chiesto sacrificio.  Sono riuscito a far gol col destro dopo aveci provato due volte col sinistro, visto che non era adnata bene”.