Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Ascoli, le pagelle di Strill.it

Calcio, Serie B – Reggina-Ascoli, le pagelle di Strill.it

di Danilo Santoro –BAIOCCO 6 – Non viene mai impegnato dall’attacco ascolano e, in questa gara, si continuano ad intravedere miglioramenti sia sulle prese a terra che per quelle basse.

 

ADEJO 6,5 – Come sempre, in questo inizio di stagione, prestazione positiva per il difensore amaranto che contiene alla grande le sfuriate di Zaza e soci.

ELY 6,5 – Assieme ad Adejo compongono una cerniera di difesa che fa ben sperare per il futuro. L’under 20 di mister Dionigi non sbaglia nulla e, il fatto di non aver subito gol fa molto soprattutto per il morale.

BERGAMELLI 6 dionigi_reggina_2013Sostituisce lo squalificato Di Bari e si comporta in maniera egregia. Sempre preciso e puntuale. Sul finale soffre di crampi e dovrà abbandonare il terreno di gioco.

Dall’83’ LUCIONI sv – Troppo poco il tempo a disposizione dell’ex capitano dello Spezia che comunque rientra in campo dopo l’infortunio estivo. Ottima notizia per mister Dionigi.

MELARA 6 – Corre molto, come al solito, si sacrifica sulla fascia sia in fase offensiva proponendosi spesso e volentieri al cross, che in fase difensiva.

ARMELLINO 6 – Suo l’assist in profondità per il gol di Ceravolo. Svolge il suo compito seguendo alla lettera le direttive che il mister aveva impartito.

HETEMAJ 6 – Tanta quantità per il centrocampista finlandese che, nelle ultime gare, si sta ritagliando uno spazio importante. C’è da dire che il centrocampo ascolano non mette troppo in difficoltà quello reggino e, l’intero reparto ne giova.

BARILLÁ 6 – Utilizzato in un ruolo che, negli ultimi anni, aveva abbandonato. Nato inizialmente sulla fascia sinistra, nelle ultime stagioni era stato impiegato nella zona centrale del campo con compiti offensivi. Oggi, nel ruolo di vice-Rizzato non dispiace e disputa una buona partita macchiata solo dall’errore a tu per tu con Guarna.

SARNO 7 – Genio e sregolatezza. È lui il risolutore dell’incontro. Oltre al gol c’è tanta sostanza. Passano dai suoi piedi tutti i palloni che diventeranno preziosi per gli attaccanti. Corre, salta l’uomo anche se a volte si intestardisce troppo su qualche dribbling. Nonostante tutto la Reggina non può prescindere dalla sua fantasia.

Dal 68′ RIZZO 6 – Entra per dare sostanza ad un centrocampo affaticato alla lunga. Da il suo solito contributo spendendosi per la causa.

CERAVOLO 6,5 – Per mister Dionigi forse l’unico elemento imprescindibile. Segna e cerca più di una volta la soluzione personale dimostrando sicuramente tanta voglia di fare. Più di una volta però perde palloni banali su dribbling evitabili. Nel complesso é sempre lui il miglior realizzatore amaranto.

COMI 6,5 – Dopo il gol di Cesena arriva finalmente il suo turno dal primo minuto. Lotta, si prodiga per i compagni e sfiora più di una volta la segnatura personale. Il pubblico lo sostiene e gli tributa una giusta ovazione.

Dal 67′ FISCHNALLER 5,5 – Gioca solo una ventina di minuti ma, in questo tempo, si divora una rete di fronte a Guarna. In questo periodo non certo il miglior Fischnaller.

DIONIGI 6,5 – Dopo tante difficoltà torna una meritata vittoria. I fischi, ingenerosi, sulle sostituzioni lasciano il tempo che trovano anche perché, lasciare Ceravolo in campo ha portato frutto. Lancia il trequartista e lascia in panca Rizzo. Il coraggio e la personalità non latitano in mister Dionigi e le prossime partite saranno la prova del 9 per questa squadra.