Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Verso Cesena-Reggina, Dionigi: ‘Gara fondamentale. Belardi nella storia amaranto’

Verso Cesena-Reggina, Dionigi: ‘Gara fondamentale. Belardi nella storia amaranto’

dionigi2012_2

di Danilo Santoro – È un Dionigi carico quello che si presenta in conferenza stampa quest’oggi, un Dionigi che già nel post gara contro il Livorno aveva fatto il mea culpa accollandosi l’intera

responsabilità del periodo no della squadra. Un gesto significativo, di un condottiero che vuole a tutti i costi togliere pressione dai suoi ragazzi per permettere loro di applicarsi al meglio in vista della delicata sfida di sabato in quel di Cesena:”Quella con il Cesena è una gara fondamentale, giocheremo per vincerla. Abbiamo bisogno di dare un segnale forte”.

Lancia un messaggio chiaro Davide Dionigi che deve assolutamente trovare contromisure alla sterilità offensiva: “Nelle ultime gare non abbiamo fatto gol su azione, pur colpendo 3 pali nelle ultime 3 partite. E’ bene chiarire però, allo stesso tempo, che le reti su palla inattiva non sono frutto del caso ma di un lavoro lungo e dispendioso, lungo un’intera settimana, svolto qui sui campi del S.Agata – chiarisce il tecnico, che aggiunge – nonostante questo, devo trovare nuove soluzioni. Cambierò qualcosa. Il 4-4-2? L’abbiamo adottato in fase di non possesso con il Livorno, abbiamo fatto bene, creando azioni corali ben manovrate. E’ un’opportunità al vaglio, deciderò sabato”.

 

Ma prima di ogni modulo e di ogni schieramento sul campo ci sono da conquistare punti per risollevare il morale e, il Cesena nonostante non stia attraversando un periodo brillantissimo, resta temibile:”Sono simili a noi come impostazione tattica e, a mio avviso, è similare anche il livello qualitativo dell’organico. Certo, loro hanno maggiore esperienza in alcuni elementi e proveranno ad approfittare del nostro momento complicato soprattutto dal punto di vista mentale. Sono una squadra importante, abbiamo bisogno di una grande prestazione”.

 

Infine, parole di affetto e stima per Emanuele Belardi, ex amaranto e compagno di mister Dionigi in tante avventure: “Con Manu abbiamo condiviso tanti momenti, è nella storia della Reggina ed è un caro amico: speriamo non sia in forma (ride, ndr) perché sta continuando a dimostrare di essere un grane portiere”, e sul clima della sfida di sabato. “ai miei ragazzi chiedo una partita di carattere, sarà una battaglia. Potrà sembrare paradossale dopo tante sconfitte nelle ultime uscite ma io sono contento di loro perché sul piano dell’impegno e del sudore nessuno potrà mai rimproverar nulla a nessuno di loro. Ora devono mettere un pizzico in più di rabbia, iniziando da Cesena dove ci attende un ambiente caldo ed una sfida durissima”.