Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Reggina-Novara, le parole dei protagonisti

Calcio, Serie B – Reggina-Novara, le parole dei protagonisti

Ely: “Sono contento per il gol ma sono più contento per la squadra oggi era importante vincere e siamo riusciti a centrare l’obiettivo. Sono contento, il mister mi ha dato la possibilità di giocare ed i tanti allenamenti sui calci piazzati hanno portato i frutti sperati. Gonzales e un attaccante davvero forte da marcare. Abbiamo attaccanti fortissimi devono solo sboccarsi e sono contento per la convocazione in Under 20. Il nuovo modulo aiuta, siamo sicuramente più coperti. Dobbiamo continuare su questa strada e fare sempre più punti. Dietro siamo sempre stati a 3, é cambiato qualcosa a centrocampo ma non tanto, oggi e cambiata più che altro la voglia di vincere. Comi ha fatto 27 gol con la primavera del Milan deve solo avere il tempo di ambientarsi é un’esperienza nuova anche per lui. Dobbiamo restare con i piedi per terra e le vittorie arriveranno.”

 

Di Bari: “I tre punti erano fondamentali abbiamo lavorato con ansia in questa settimana oggi era importante vincere. L’espulsione é stato un’occasione creata di noi. Abbiamo difeso, abbiamo fatto una gara di cattiveria, di carattere bisogna ripartire da qua. Dionigi di colpe ne ha veramente poche ci mette tanto amore e non lascia niente al caso. Siamo contenti anche per lui se, lo meritava. Sono contento per lo staff stanno facendo davvero un gran lavoro gli altri finiscono con i crampi noi corriamo ancora. Oggi era una partita particolare il pallone pesava il pubblico é stato intelligente ci ha dato una grossa mano. Bisogna mettere da parer il caso Ceravolo ogni domenica da l’anima e lui lo dimostra in campo domenica dopo domenica. C’è da lavorare tanto dopo due mesi di 3-4-3 stiamo lavorando solo da due settimane sul 3-5-2.”

 

Dionigi: “Innanzitutto ringrazio Dio per questa bella vittoria, ci da la possibilità di lavorare meglio e con più tranquillità. Fino ad oggi gli episodi ci erano andati contro ma, piano piani con il lavoro stiamo diventando una squadra. Di fronte avevamo una squadra fortissima. Siamo stati bravi, compatti, abbiamo colpito con le nostri armi con la profondità. Quando vieni da 3 sconfitte paghi a livello di prestazione specialmente con ragazzi di 19 anni. Le volte che abbiamo giocato bene non abbiamo raccolto niente oggi non abbiamo brillato ma l’importante era vincere. Ho tanti attaccanti e devo fare delle scelte Viola é un ottimo elemento ma cerco di fare le scelte migliori per il bene della squadra. Oggi ero abbastanza sereno, ero convinto che avremmo fatto una prestazione convinta, ordinata e così è stato. Baiocco é un portiere vero, Fischnaller e Ceravolo si integrano bene, Comi si sta adattando gradualmente, sono contentissimo siamo partiti dal niente e stiamo migliorando gara dopo gara. Le assenze di Rizzo e Barillà obbligheranno dei cambi per quanto riguarda il centrocampo. Ad oggi il 3-5-2 credo sia il modulo più equilibrato per questa squadra ma va adatto certamente al momento e ai giocatori che ho a disposizione. Stiamo la vaporando su questo sistema di gioco da nove giorni. É una coperta corta? Dobbiamo lavorare e pensare di assimilare al meglio anche per sistema di gioco.”