Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina-Novara, le pagelle di Strill.it

Calcio – Reggina-Novara, le pagelle di Strill.it

di Danilo Santoro -BAIOCCO 6,5 – Bissa l’ottima prestazione di La Spezia salvando più volte il risultato sui contropiede e sulle incursioni in area degli avanti novaresi.

ADEJO 7 – Se la Reggina riesce a non subire gol, parte del merito va anche a lui. Nelle ultime gare sta ribadendo ancora una volta di essere di un’altra categoria.

ELY 7 – É il match winner dell’incontro. Oltre al gol arrivato su una punizione dal limite deviata, appare sicuro nelle chiusure ed in marcatura su Gonzales, vera spina nel fianco delle difese di serie B. Le doti e l’umiltà non gli mancano, il futuro è dalla sua parte.

DI BARI 6 – Preciso in tutti gli interventi difensivi e pericoloso sotto porta quando sfiora la segnatura sugli sviluppi di una punizione. Mette la sua esperienza al servizio della difesa.

D’ALESSANDRO 5,5 – Esce per una pallonata che lo ha colpito alla bocca dello stomaco ma, fino al momento della sostituzione aveva fatto il suo cercando in più di un’occasione la verticalizzazione verso le punte.

Dal 42‘ MELARA 5,5 – Entra per sostituire l’infortunato D’Alessandro e si impegna sulla sua fascia di competenza ma ancora non appare nella miglior forma fisica. Provato tutta la settimana come interno ha comunque dato il suo apporto alla causa.

RIZZO 6 – Il solito instancabile motorino del centrocampo. Lotta su ogni pallone e tenta di impostare con cambi di gioco anche pregevoli. Si fa ammonire sul finale facendo così scattare la squalifica che lo terrà a riposo domenica prossima contro il Livorno.

HETEMAJ 6 – Continua a ricevere consensi l’ex Albinoleffe che con il 3-5-2 sta guadagnando fiducia agli occhi di mister Dionigi. Sbaglia ingenuamente una palla ad inizio gara che sarebbe potuta costar caro ma, per il resto, non dispiace affatto.

BARILLÁ 6 – La non ottima forma fisica lo limita e si vede. Appare in ombra rispetto alle ultime gara ma, nonostante tutto, lotta sempre strenuamente per la maglia duettando bene sulla fascia sinistra con Rizzato.

RIZZATO 6 – Il capitano è la solita garanzia. Spesso e volentieri si propone a fondo campo ed i suoi cross risultano velenosi anche se gli attaccanti non riescono a concretizzare. Nel complesso una prova ottima.

FISCHNALLER 5.5 – Ancora non convince del tutto il giovanissimo attaccane altoatesino. Lotta, tenta di difendere palloni ma è molto evanescente e non riesce ad incidere. Lanciato in contropiede sull’1 a 0 sbaglia uno stop su assist di Ceravolo che avrebbo potuto chiudere la partita. Nonostante questo diamogli tempo, le qualità ci sono.

Dal 60′ SARNO 5,5 – Dà vivacità all’attacco reggino ma si incaponisce spesso e volentieri negli uno contro uno. Troppo legato al piede sinistro, in più di un occasione non calcia col destro e perde la palla.

CERAVOLO 6,5 – Si prende sulle spalle il peso dell’attacco. Arretra, recupera palloni, corre in contropiede e, all’inizio della ripresa, guadagna l’espulsione e la punizione che porterà al gol di Ely. Cerca la segnatura in più di un occasione e dispensa assist. Indispensabile

Dal 74′ COMI sv – Lotta per tenere alta la squadra negli ultimi minuti e fa bene ciò per cui è stato chiamato in causa.

DIONIGI 6 – Il 3-5-2 sembra dare ragione a mister Dionigi il quale, messe da parte le proprie convinzioni di 3-4-3 ha fatto di necessità virtù adattando il modulo ai giocatori a disposizione. Certo, la Reggina non ha brillato ma ha portato a casa tre punti pesantissimi. L’esame Livorno di domenica prossima con le assenze di Barillà e Rizzo ci darà un quadro più completo dei progressi effettuati.