Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B – Spezia-Reggina, le pagelle di Strill.it

Calcio, Serie B – Spezia-Reggina, le pagelle di Strill.it

adejo

di Danilo Santoro –BAIOCCO 6,5 – Poca colpa sul gol subito. Salva il risultato in due occasioni chiarissime prima su un tiro dalla distanza di Di Gennaro e poi su Sansovini. Segnali di miglioramento.

ADEJO 6,5 – Sontuosa la sua gara. Chiude tutti gli spazi, molto bene in marcatura e in chiusura su chiunque gli si sia presentato davanti. Muro.

ELY 6,5 – Seconda gara da titolare e conferma le sue doti. Sicuro e preciso. Si attarda talune volte con il pallone in mezzo ai pedi ma nel complesso non dispiace affatto.

DI BARI 6 – Buona gara senza eccessi ne in positivo ne in negativo.

D’ALESSANDRO 6 – Fa bene il suo compitino ma non incide come vorrebbe mister Dionigi da un esterno. Spinge poco e il gioco latita sulla sua fascia.

Dal 76′ MELARA 5 – Entra in campo ma é come se non ci fosse. Distratto e poco convito. Rimandato.

ARMELLINO 5 – Fino all’espulsione non aveva demeritato. Da il suo apporto e tanta sostanza al centrocampo a 5 varato da mister Dionigi. Un po’ ingenuo sul secondo fallo da ammonizione fermo restando che permangono i dubbi.

HETEMAJ 6 – Si fa sentire il muscolare centrocampista finlandese che contrasta e, spesso e volentieri imposta con cambi di fronte e suggerimenti per le punte.

BARILLÁ 6,5 – Il solito cuore del nativo di Catona. Lotta per la causa, recupera parecchi palloni e si propone anche in zona offensiva.

RIZZATO 6 – Il capitano non manca mai di dare il suo apporto. Instancabile sulla fascia sia in fase offensiva che difensiva. Motorino.

FISCHNALLER 5 – É apparso visibilmente stanco e non nelle migliori condizioni. Cerca di darsi da fare ma il risultato non é sufficiente. Poco propositivo, labile e avulso dal gioco.

Dal ’58 SARNO 5,5 – Entra per dare brio alla squadra. Lotta e cerca spesso e volentieri l’uno contro uno ma, da lui, ci si aspetta di più.

CERAVOLO 6,5 – Un palo e tanti pericoli creati alla porta spezzina. Prende sulle spalle il peso dell’attacco amaranto ma, la fortuna non lo premia. In diverse occasioni avrebbe potuto servire i compagni al centro dell’area ma, a lui un po’ di sano egoismo é concesso.

Dall’82’ COMI sv – Cerca di dare il suo contributo ma la gara era già compromessa.

DIONIGI 6 – Dopo le ultime sfortunate uscite cambia completamente registro affidandosi ad un prudente 3-5-2. La squadra gioca bene, crea tanto ma non riesce a fare punti. C’è bisogno di un’inversione di marcia e per il morale e per la classifica e questo modulo potrebbe essere la giusta soluzione ai problemi delle ultime gare.