Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Serie B: la Reggina al ”Bentegodi” con il 3-5-2 o il 3-4-3 ?

Serie B: la Reggina al ”Bentegodi” con il 3-5-2 o il 3-4-3 ?

bentegodi
Si va al “Bentegodi”, si salvi chi può. Potrebbe essere questo lo spirito di una Reggina che, questa sera, affronta una trasferta tradizionalmente ostica, contro la formazione più quotata dal

torneo e con defezioni importanti.

Non sarà questo, però, lo spirito dei ragazzi di Dionigi che andranno a giocarsela, provando ad allungare la serie positiva dopo il pareggio  e la vittoria conquistate nelle prime due giornate.
Contro il Verona di Mandorlini  mancheranno entrambi i trequartisti (Sarno e Bombagi) e, solo la rifinitura di stamattina, ha permesso al tecnico di sciogliere i dubbi relativi al modulo.
La base  difensiva resta lo schieramento a tre, ma se sarà 3-5-2 o 3-4-3 lo si scoprirà soltanto al momento della consegna delle formazioni.
Il dubbio è tra un attaccante,  Alessio Viola, e un centrocampista, Armellino.  Qualora dovesse essere schierata la punta di Taurianova sarebbe Fischnaller a giocare leggermente più arretrato tra le punte, sebbene non si tratti di un giocatore con le caratteristiche del “10”.
Dionigi, in conferenza stampa e tra le righe, ha quasi annunciato l’ulilizzo di una linea mediana a tre soffermandosi anche sui compiti da assegnare a ciascun calciatore e parlando di un Rizzo play basso.
In un calcio in cui si fa molta pretattica e si sceglie di lavorare a porte chiuse per mantenere lontani da occhi indiscreti i propri concetti tattici rappresenterebbe un pò un controsenso.
La scelta di un tridente molto rapido garantirebbe le individualità necessarie per mettere in difficoltà un duo di centrali, composto da Maietta (calabrese di Cariati) e Moras, esperto e forte fisicamente, ma probabilmente non invulnerabile davanti ad avversari molto veloci.
Agli attaccanti esterni verrebbe comunque richiesto grande sacrificio, vista la probabile aggressività del 4-3-3 scaligero.
I gialloblù nonostante le assenze di Hallfredsson e Bacinovic possono contare su un gruppo di giocatori stratosferico per la categoria.
A guidare l’attacco ci sarà Cacia, mentre Bojinov partirà dalla panchina.
VERONA-REGGINA, FISCHIO D’INIZIO ORE 20.45
VERONA (4-3-3): Rafael; Crespo, Maietta, Moras, Fatic; Laner, Jorginho, Martinho; Rivas, Cacia, Gomez. Allenatore: Mandorlini
REGGINA (3-4-3):  Baiocco; Adejo, Freddi, Di Bari, Melara, Rizzo, Barillà, Rizzato; Fischnaller, Viola, Ceravolo. Allenatore :Dionigi.
Arbitro: Irrati di Pistoia