Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: 48 ore di mercato per non lasciare Dionigi orfano proprio del bomber…

Reggina: 48 ore di mercato per non lasciare Dionigi orfano proprio del bomber…

davidedionigi

A 48 ore dalla chiusura del mercato mister Dionigi attende dalla dirigenza amaranto un forte segnale che corrobori le ambizioni che, in maniera più o meno velata, contrassegnano la stagione 2012/13.

 

In particolare – e anche alla luce delle risultanze, pur positive, di questa prima fase della stagione, pare evidente che la squadra necessita di interventi che regalino peso ed esperienza al reparto offensivo.

Un reparto che, al netto di Ceravolo e Bonazzoli – al momento piuttosto distanti dal futuro prossimo in amaranto – si configura agli occhi di Davide Dionigi più come un liceo che come l’attacco di una squadra che ha ambizioni di vertice. Sono due gli elementi “di categoria”, quindi con peso ed esperienza che il tecnico ha richiesto a Foti e Giacchetta.

Comi, Sarno, Fischnaller sono certamente giocatori validi, in prospettiva probabilmente eccellenti, ma la carta d’identità parla chiarissimo e in un campionato lungo e difficile come la serie B l’esperienza, la conoscenza della categoria e delle difficoltà che possono palesarsi all’improvviso è elemento imprescindibile.

Aniello Cutolo e Osarimen Ebagua sono gli obiettivi. Per i risultati bisognerà attendere fino a giorno 31.

E che proprio ad uno dei principali bomber della storia amaranto, all’esordio sulla panchina della Reggina facesse difetto proprio il realizzatore sarebbe paradossale…