Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B: il punto sulla prima giornata

Calcio, Serie B: il punto sulla prima giornata

serieblogo

di Antonio Modafferi Si alza il sipario sulla serie Bwin 2012-2013. Lo scorso week end è infatti andata in scena la prima giornata della nuova stagione in cadetteria.
Parte con il piede giusto il Sassuolo (3 punti), grande delusa dello scorso torneo, che nel posticipo si impone sul campo del retrocesso Cesena (0 punti). La banda di Di Francesco rifila tre reti ai romagnoli di Campedelli, nella prima frazione sblocca il punteggio la punta Pavoletti, nella ripresa Terranova e Troiano non sbagliano dagli undici metri.
Corsaro anche il Livorno (3 punti) di mister Nicola, che viola il terreno della Juve Stabia (0 punti). Sono le vespe a portarsi in vantaggio grazie a Murolo, sul finire del primo tempo i labronici giungono al pari per merito di Salviato, quindi nel secondo tempo Siligardi, siluro da fuori area, e Dionisi regalano il successo alla squadra del presidente Spinelli.
Ok il neopromosso Spezia (3 punti), che supera sui titoli di coda il Vicenza (0 punti), a pochi giorni ripescato in B al posto del Lecce per la vicenda scommesse. Dopo cinque giri di lancette è Sansovini a portare avanti gli uomini di mister Serena, i veneti di Breda ristabiliscono la parità al 72′ con Giacomelli, incerto il porteire spezzino Russo, quindi in pieno recupero l’attaccante ex Pescara mette la propria firma, con una doppietta, sulla vittoria dei liguri.
Rete nell’extra time decisiva anche per il Crotone (3 punti), che supera di misura il Brescia (0 punti) di Calori. Eroe di giornata all’ “Ezio Scida” è il subentrato centrocampista scuola Napoli Raffaele Maiello, al secondo anno tra le fila dei rossoblù pitagorici.
La Pro Vercelli (3 punti) fa suo lo scontro tra neopromosse con la Ternana (0 punti). A Piacenza, in attesa del “Piola” di Vercelli, il match winner per i piemontesi di Braghin è il bomber Matteo Di Piazza, che insacca da pochi passi.
Vince anche il Varese (2 punti, -1 di penalizzazione) ai danni dell’Ascoli (-1). Entrambe le marcature maturano nella seconda frazione e sono opera del brasiliano Neto Pereira e di Zecchin nel recupero.
Sorride il Bari (-2 punti), che batte davanti al pubblico amico il Cittadella (0 punti). Apre le marcature il terzino Ceppitelli di testa, i ragazzi di Foscarini impattano sfruttando la sfortunata autorete del galletto Claiton, quindi Caputo, ancora sugli sviluppi di un corner, consegna l’intea posta in palio al complesso guidato da Torrente.
Stentano le favorite, Verona, Padova e Novara, che non vanno oltre il pareggio.
Nell’anticipo del venerdì, si conclude senza nè vincitori nè vinti la sfida tra Modena e Verona, appaiate ad 1 punto. Gli scaligeri di Mandorlini mettono la freccia già dopo un quarto d’ora con lo sloveno ex Palermo Bacinovic su calcio di punizione, i canarini allenati da Marcolin rispondono poco dopo l’intervallo con Signori.
Termina 1-1 anche tra Padova-Lanciano, Grosseto-Novara ed Empoli-Reggina.
All’ “Euganeo” i biancoscudati di Pea aprono le danze in virtù del goal del terzino Renzetti, i rossoneri guidati in panca da Carmine Gautieri rimediano nella seconda parte della contesa grazie ad un altro difensore, Mammarella, che con il mancino pennella una splenida punizione.
Allo “Zecchini”, sono i maremmani padroni di casa a partire nella maniera giusta grazie alla capocciata del bomber Ferdinando Sforzini, i piemontesi del confermato Tesser evitano il k.o. per merito della rasoiata dalla distanza dell’argentino Pablo Gonzalez.
Infine un punto a testa anche per Empoli e Reggina. Azzurri avanti dopo undici minuti grazie al calcio di rigore trasformato da Pucciarelli, all’inizio del secondo tempo gli amaranto ristabiliscono l’equilibrio con Ceravolo, bravo a capitalizzare al massimo un assist di Comi.