Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Nocerina-Reggina, le pagelle di Strill.it

Calcio – Nocerina-Reggina, le pagelle di Strill.it

BELARDI 7 – Due grandi interventi, uno dei quali è un rigore in un momento decisivo della partita, prima dell’altro sul colpo di testa ravvicinato di Di Maio nel finale di gara.  Una prestazione da dedicare al suo amico Piermario Morosini.

FREDDI 6 – Il rigore, più che causato da lui, è regalato dall’arbitro.  Prestazione attenta.
ANGELLA 6,5 – Sfiora il gol quando va in proiezione offensiva. Da difensore dimostra la personalità per guidare la difesa nel ruolo di centrale, ruolo che probabilmente gli è più congeniale rispetto a quello di marcatore sinistro.
MARINO 6 – Riprende confidenza con il campo dopo tante settimane di inutilizzo, interrotte con lo spezzone di gara giocato contro il Crotone.
D’ALESSANDRO 6 – Si vede soprattutto nella prima parte della gara, poi è costretto ad arretrare il suo raggio d’azione.
COLOMBO 6 – Si adatta al compito di mezz’ala destra con generosità.
RIZZO 6 – Il calcio è spesso un contenitore di frasi fatte e per prestazioni come quella odierna di Rizzo si direbbe, a ragione: “Fa legna in mezzo al campo”. Si poteva fare meglio in fase di possesso.
BARILLA’ 7,5 – In questa fase del campionato sta prendendo per mano la Reggina. E’ sempre uno dei migliori in campo, e il suo contributo al “San Francesco” è anche quantificabile sul piano dei gol, visto che entra praticamente in tutte le azioni che portano alla rete gli amaranto.  Grandissima intuizione in occasione dello 0-3, quando manda in porta Ceravolo con un gran colpo di tacco.
RIZZATO 6,5 – L’asse di sinistra con Barillà è la  più performante tra le zone  di gioco amaranto.
RAGUSA 5,5 – Ritrova Breda e il ruolo di attaccante, non ancora gli spunti che aveva fatto vedere nella prima parte del campionato.
A. VIOLA 7 – Conquista e realizza il rigore che spiana la strada alla Reggina. Svaria molto su tutto il fronte offensivo.
MELARA 6,5 – Impacciato nei primissimi minuti dopo il suo ingresso in campo, poi firma il raddoppio con un ottimo inserimento.
CERAVOLO 7 – Dategli un pò di campo aperto, avversari affaticati e lui vi ripagherà con due gol di ottima fattura.  Raggiunge la doppia cifra.
BREDA 7 -I numeri di Nocera sono dalla sua parte, anche perchè tre dei quattro gol arrivano da calciatori entrati a gara in corso.  In realtà c’ è poco di rivoluzionario nelle sue scelte, se non la semplicità di precise scelte tattiche votate alla ricerca della difesa attenta e del contropiede. L’avversario non è, comunque, di quelli irresistibili. Singolare il fatto che tra Nocera, Livorno e Brescia siano arrivate tre vittorie in trasferta con prestazioni simili, ma soprattutto con quattro rigori parati da tre portieri diversi.