Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Bari-Reggina, le pagele di Strill.it

Calcio – Bari-Reggina, le pagele di Strill.it

ZANDRINI 6 – Continua a dare risposte positive, ma queste non fanno che aumentare le aspettative ed ecco che, viste le qualità mostrate fino ad ora,  la puntuale respinta, in occasione del secondo gol, forse poteva essere maggiormente tesa a spostare il pallone verso l’esterno.
FREDDI 5,5 –  Dopo una serie di prove convincenti, al San Nicola non gioca una gran partita che finisce dopo quarantacinque minuti.
EMERSON 5,5 – In occasione del secondo gol esce forse con troppo anticipo su Garofalo e si fa saltare, non riuscendo più a rientrare nell’azione difensiva
ANGELLA 5,5 – Prova condita da alti e bassi. Si fa anticipare di testa nella circostanza del secondo gol del Bari.
D’ALESSANDRO 5 – Prende parte, da sfortunato protagonista, a entrambi i gol del Bari.
ARMELLINO 6 – Bravo negli inserimenti, sfrutta un’occasione, in altre due avrebbe potuto fare meglio.
DE ROSE  5,5 – Vice Nicolas Viola, ma le caratteristiche non sono le stesse.
BARILLA’ 6 – Buone giocate, più di una volta salta l’uomo o detta il passsaggio giusto,  Non è sempre preciso nei suggerimenti, ma si conferma uno dei più positivi.
RIZZATO  5,5 – Gli manca lucidità nei cross.
A.VIOLA 6,5
– Il migliore tra i suoi. Oltre a fornire l’assist per Armellino e a sfiorare il gol in rovesciata, è costantemente nel vivo dell’azione grazie ai suoi continui movimenti.   
RAGUSA 5 –  Non riesce mai a trovare la giocata giusta.
COSENZA 6 – Il secondo gol del Bari nasce da un suo disimpegno che poteva essere gestito meglio, ma passano troppi secondi perchè si possa dire che la realizzazione di Stoian derivi da sue responsabilità.  Sostituisce Freddi e gioca un tempo egregiamente e nel finale sfiora il due a due, chiamando La Manna ad una gran parata.
CERAVOLO S.V
CASTIGLIA S.V.
GREGUCCI 6 –
Sceglie Alessio Viola negli undici titolari e ci vede  giusto. La Reggina gioca anche discretamente bene, ma non basta, anche perchè bisogna saper tarare gli errori individuali, alcune carenze strutturali e le tante assenze.