Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina-Ascoli, le parole dei protagonisti

Calcio – Reggina-Ascoli, le parole dei protagonisti

EMERSON (REGGINA)
“Sapevamo sarebbe stata una brutta partita.  Bonazzoli ci avrebbe fatto comodo, come avrebbe fatto comodo a chiunque, anche in categorie superiori.  Non è facile giocare contro una squadra chiusa come l’Ascoli,  siamo una squadra rapida e abbiamo patito il loro essere undici uomini dietro la palla.  In altri tempi forse oggi avremmo perso. Arbitraggio? Ha scontentato entrambi”.

SILVA (ALL. ASCOLI)

“La partita è stata equilibrata, ma abbiamo perso punti in un modo che mi dà fastidio e non voglio commentare l’operato della terna arbitrale.  Mi è venuta voglia di andare in campo quando ha fischiato il rigore, stiamo lottando con una penalizzazione e non è facile andare avanti quando ci fischiano rigori di questo tipo”.

N. VIOLA (REGGINA)
“Dopo lo svantaggio siamo stati bravi a reagire. Sviluppiamo il gioco sulle fasce, se non troviamo spazio lì, andiamo un pò in difficoltà.  Il vento e il loro modo di giocare sulla difensiva ci hanno un pò  creato dei problemi. Non potevamo perdere oggi.  Siamo giovani, in alcuni momenti pecchiamo d’esperienza.  Andiamo a Bari per giocarcela, vincere riporterebbe un pò d’entusiasmo dopo questo pareggio”.

GREGUCCI (ALL.REGGINA)
“Non abbiamo mai allargato il gioco, solo Emerson riusciva ad innescare le ali.  Siamo stati poco fluidi, il vento ha un pò alterato il nostro gioco.  Poi subentra il nervosismo e si lascia campo agli avversari, per fortuna però i difensori sono stati bravi.  Non c’è stato un grande scorrimento palla da parte nostra.  Abbiamo sbagliato tanto, avremmo potuto anche vincerla, ma nell’economia della partita ci sono i meriti dell’Ascoli.  Il rigore? Dalla panchina non ho visto.   Dovevamo innescare i nostri attaccanti con passaggi veloci e precisi, in realtà non abbiamo avuto nè velocità, nè precisione.  La reazione al gol subito è stata più generosa che organizzata.  L’abbiamo raddrizzata con il cuore”.