Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Verso J.Stabia – Reggina, Gregucci: ‘I tre punti a chi li vorrà di più’

Calcio – Verso J.Stabia – Reggina, Gregucci: ‘I tre punti a chi li vorrà di più’

gregucci_reggina_1

 

 

 

 

 

 

di Pasquale De Marte – La Reggina domani torna a Castellammare di Stabia, non accadeva dai tempi dell’ultimo campionato di serie C.

Contro le vespe gli amaranto cercano un altro risultato positivo dopo le due vittorie casalinghe consecutive ottenute contro Gubbio  ed Empoli.

E’ il giorno in cui viene presentato l’album riservato alla squadra amaranto con le immagini di tutti gli atleti della società, dalla prima squadra agli atleti più giovani.

“Spero che i ragazzini non si montino la testa, anche se è bello vedere racchiusa un’intera società in un volume”.

Scherza Gregucci, prima di passare ad argomenti di stretta attualità calcistica amaranto: “La Juve Stabia pratica un calcio veloce, giocano sul sintetico e dovremo essere bravi a leggere la gara, che avrà toni agonistici elevati. Dovremo faticare, anche perchè loro sono molto veloci in attacco”.

Un allenamento sul sintetico ha permesso agli amaranto di prendere confidenza con la superficie di gioco con cui dovranno confrontarsi.

“La formazione? Tutto è probabile. La migliore difesa è tenere lontano gli avversari dalla porta – prosegue l’ex tecnico del Sassuolo – ma i risultati spesso cambiano negli ultimi venti minuti, perchè c’è una squadra che deve recuperare e si espone, mentre l’altra deve gestire la situazione con lucidità.  Difendersi bassi è troppo rischioso. Le partite si vincono e si perdono in mezzo al campo. Loro in casa provano a fare la partita, dovremo essere aggressivi per non subirli. Ci sarà da combattare, in B i punti li prende chi li vuole”.

Qualche parola per Ragusa, Melara ed Emerson da parte dell’allenatore amaranto: “Il primo potrebbe partire basso, ma se “strappa” sono gli altri a doversi preoccupare.  Il secondo, come Armellino, sarà preso in considerazione o oltre che da esterno può essere impiegato come interno.  Emerson, considerato che giochiamo contro un solo attaccante,  in una lettura diversa andrebbe a giocare qualche metro più avanti visto che la sua pulizia di calcio glielo consentirebbe”.

Gregucci parla di obiettivi: “Non mi piace sbandierarli, vorremmo stare aggrappati ai playoff.  Siamo su un treno che si sta scremando e stiamo cercando di accorciare le distanze, la Sampdoria rientrerà,  Dobbiamo giocare a Castellammare come se fosse l’ultima gara e dare il massimo”.