Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie B: Reggina vittoriosa sull’Empoli (3-2)

Calcio, Serie B: Reggina vittoriosa sull’Empoli (3-2)

esultanzaregginasottolacurvaa

di Pasquale De Marte – La Reggina supera l’Empoli, soffrendo anche più del dovuto dopo essersi trovata in vantaggio per tre reti a zero.

Tre punti importanti per la formazione amaranto che continua a coltivare la speranza di raggiungere un posto nei playoff, sebbene le squadre di testa continuino a vincere con costanza.

Al Granillo non ci sono la neve ed il gelo che fanno da cornice al weekend calcistico in larghi tratti della penisola, ma il clima non è certo caldo con gli spalti semivuoti e una temperatura ben al di sotto degli standard dell’area dello Stretto.

Al cospetto della squadra  di Gregucci c’è l’ Empoli di Carboni.  Per i toscani un solo punto nelle ultime cinque partite e vista la prestazione offerta al Granillo non si fa fatica a capire il perchè.

Il 4-3-3 degli ospiti  si trasforma spesso in un 4-4-2, l’ago della bilancia è rappresentato dalla posizione di Buscè. 3-5-2 per la Reggina, con Ragusa confermato nel ruolo di esterno destro.

Dopo cinque minuti Rizzato crossa verso Bonazzoli, Pelagotti lo anticipa ottimamente in uscita e  si supera su una prima ribattuta di Campagnacci, ma sulla seconda conclusione dell’attaccante umbro non può nulla.

La reazione dei toscani non c’è,  poche idee e atttaccanti, seppur dal nome altisonante come Tavano e Maccarone, per nulla ispirati.

Più volte gli amaranto creano i presupposti  per crossare in modo pericoloso, senza però trovare lucidità nell’ultimo passaggio.

In avvio di ripresa l’Empoli si sbilancia alla ricerca del pareggio, la Reggina ne approfitta.

Ragusa si invola sulla destra,  combina con Campagnacci e appena entrato in area viene atterrato da Ficagna.  La trasformazione di Nicolas Viola è impeccabile.

Pelagotti nega il tris a Barillà, ma il terzo gol  arriva per merito di Fabio Ceravolo, subentrato a Campagnacci (probabile stiramento per lui), che, lanciato proprio dal neoacquisto del Palermo, batte in velocità l’intera difesa avversaria e supera il portiere al 61′.

Servirebbe un cataclisma perchè l’Empoli possa tornare in gara e quasi si verifica: Tavano al 74′ si ricorda di essere un lusso per la categoria  e si inventa un gran gol dal limite dell’area, poi, con i tre cambi già effettuati, Emerson  ed Angella sarebbero da sostituire per la quasi impossibilità a restare in piedi per i crampi, soprattutto il brasiliano sembra patire  il problema muscolare.

Non a caso, a sette minuti dal novantesimo, l’Empoli trova il gol che riaccende le speranze: Mchelidze si incunea in area sul settore di centrodestra e serve NicolaDumitru, che insacca a porta sguarnita.

Proprio l’attaccante italiano, nato in Svezia e di proprietà del Napoli, avrebbe la palla per il pari, ma nell’occasione in cui riceve un servizio dalle retrovie, dopo un ottimo movimento smarcante, conclude debolmente e Zandrini può bloccare il pallone.

Finisce tre a due per la squadra di casa, come all’andata.