Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina-Padova, Foti: ‘Pensiamo a fare diciotto punti…’

Calcio – Reggina-Padova, Foti: ‘Pensiamo a fare diciotto punti…’

foti_presidenteFOTI (Presidente Reggina)
“Credo molto nella Reggina, a cui penso di aver dato molto, dando un segnale di grande credibilità a tutto l’ambiente calcistico italiano. Ho letto con attenzione lo striscione relativo al fatto che la società debba rispettare di più questa società, ma anche io faccio parte di questa città e penso di averle dato tantissimo. Penso di aver commesso degli errori, ma penso che saranno gli altri a farne un esame nel tempo. Ci serve umiltà e voglia di lottare, perchè senza questa componenti per noi si farebbe più dura. Il mio invito, nell’interesse della Reggina è di essere umili. La Reggina è una realtà che si mantiene da  sola. Il mio impegno è quello di dare risposte a chi si sente amaranto. La partita? Siamo entrati in campo con una squadra che aveva paura, cioè il Padova, e invece, dopo qualche minuto, siamo stati

noi ad essere più impauriti. Eravamo sconnessi e sempre secondi su ogni palla. Ci mancavano le armi che servono ad una piccola squadra come la Reggina per farsi valere sugli avversari. Ho visto un pò di

supponenza, abbiamo dei giovani che devono capire che lo spirito di sacrificio e la determinazione possono portare a un processo sportivo importante. Questo è un anno un pò difficile per la Reggina, perchè l’annata precedente ha creato qualche illusione. Mi fermerò a parlare con la squadra e dirò con molta franchezza quello che penso. Dobbiamo fare un esame di coscienza, tutti abbiamo delle responsabilità, io per primo. Forse è meglio se pensiamo a fare diciotto punti e poi pensare a quello che verrà in più…”.
DAL CANTO (Allenatore Padova)

“La Reggina sta vivendo un momento difficile, credo sia difficile raddrizzare la barca, ma la Reggina può farlo tranquillamente e per il sesto posto è ancora tutto aperto. Non ci aspettavamo di vincere in maniera così eclatante, anche perchè avevamo tanti assenti, i problemi erano più che altro per gli eventuali cambi da apportare a partita in corso. E’ chiaro che finisce con un risultato di questo tipo, oltre ai nostri meriti ci sono dei demeriti negli avversari. La nostra posizione? Se saremo fino alla fine di marzo in questa posizione, allora potremo premere sull’acceleratore e ce la giocheremo fino alla fine”.