Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: la Reggina pareggia a Vicenza (0-0). Il Varese la raggiunge al sesto posto

Calcio: la Reggina pareggia a Vicenza (0-0). Il Varese la raggiunge al sesto posto

esultanzaregginasottolacurvaadi Pasquale De Marte – Il 2012, per la Reggina, inizia come era finito il 2011, con un pareggio.  Dopo il Sassuolo è il Vicenza a pareggiare contro gli amaranto in una gara non certo esaltante.

Al “Menti” non c’è il pubblico delle grandi occasioni e lo spettacolo offerto dalla due squadre non potrebbe certo pretenderlo.

I ritmi non sono alti, le occasioni migliori nascono da giocate estemporanee o da calci piazzati.

L’equilibrio regna sovrano, sebbene dopo una prima fase del match caraterrizzata da una surpemazia territoriale dei padroni di casa, vengano fuori, almeno sotto il profilo della manovra, gli ospiti.

L’opportunità da rete più nitida per gli amaranto, nel primo tempo, è un sinistro di Castiglia che termina di poco a lato dopo un ottimo movimento in verticale con la palla al piede.

Anche il Vicenza si rivela poco presente nell’area di rigore avversaria, fatta eccezione per un traversone di Bariti su cui Tonucci, all’altezza del secondo palo, non riesce a trovare i tempi giusti per sfruttare la sua condizione di solitudine a pochi metri dalla porta.

Senza Missiroli la Reggina propone un 3-5-2 puro, in cui Nicolas Viola agisce da mezz’ala sinistra.  La maggiore densità di gioco si vede nel settore di sinistra, dove Rizzato è molto sollecitato.  Pochi i palloni giocabili per Bonazzoli, il quale, in alcune fasi, sembra quasi agire da pivot e regista avanzato.

Pochi minuti dopo l’inizio della ripresa gli amaranto sfiorano  il vantaggio: è proprio Viola a innescare Campagnacci con un lancio in verticale, dopo lo stop la conclusione dell’attaccante,  appena dentro l’area di rigore, finisce di poco a lato.

Ci prova anche Rizzo anche dalla distanza, ma Frison devia la conclusione in fallo laterale.

La gara sale d’intensità, Calvarese distribuisce qualche cartellino giallo, ma a parte un cross dal fondo di Rizzato su cui il portiere biancorosso anticipa l’accorrente Ragusa, subentrato a Campagnacci, non si registrano ulteriori azioni da rete.

Finisce zero a zero, il risultato più giusto per una gara povera di emozioni.

In classifica gli amaranto (quattro pareggi  nelle ultime sei partite) salgono a quota 31, in una giornata in cui  le squadre di testa, Torino a parte e in attesa del Verona, vincono tutte, mantenendo il sesto posto, adesso in coabitazione con il Varese, corsaro a Marassi contro la Sampdoria.

Pasquale De Marte

VICENZA-REGGINA 0-0, IL TABELLINO
VICENZA (4-4-2): Frison;  Tonucci, Augustyn, Martinelli, Giani (69′ Pisano); Bariti, Rigoni, Soligo, Misuraca (91′ Paro); Abbruscato, Paolucci (46′ Maiorino). A disposizione: Acerbis, Minieri, Bastrini,  Maritato. All.Cagni.

REGGINA (3-5-2) : P. Marino;  osenza, Emerson, A. Marino; D’Alessandro, Rizzo, Castiglia (64′ De Rose), N. Viola (85′ Montiel), Rizzato; Campagnacci (74′ Ragusa), Bonazzoli . A disposizione: Kovacsik, Adejo, Barillà,  A. Viola. All. Breda.
Arbitro: Calvarese
Ammoniti: Castiglia, Augustyn, Rigoni, Cosenza.